Spazio Scienze umane - volume 1

specifico come aggressione collettiva armata che non viene però sentita come tale ma come un dovere di darsi al rischio, di essere uccisi uccidendo, di diventare simultaneamente selvaggina e cacciatori, sacrificatori e sacrificati, perché la posta in gioco non è tanto la salvezza individuale ma la salvezza dell oggetto d amore collettivo. [ ] Il fatto nuovo però, il fatto imprevedibile del quale la nostra epoca ci rende sempre più coscienti, è che la guerra come guerra atomica sta per perdere la capacità di assolvere alle sue funzioni: non permette più di vivere l illusione paranoica di salvare il proprio oggetto d amore uccidendo il nemico nel quale si mette la causa della distruzione. Il fatto nuovo è dunque che la guerra è entrata in crisi. inoperante, per cui pare che gli uomini non si preoccupino più di morire accettano anzi la morte come parte essenziale del gioco sembra trovare la sua spiegazione nel fatto che nella guerra l istinto di conservazione non funziona a livello individuale, bensì a livello dell oggetto di amore collettivo. Scopriamo qui una funzione essenziale della guerra che permette di coglierne il senso più profondo e Rispondi 1. L anno 2022 è iniziato riportando ai confini dell Europa la questione drammatica della guerra e della minaccia nucleare. Secondo te l esistenza della bomba nucleare può davvero mettere in crisi la guerra? Discutetene in classe. 2. L essere umano è tendenzialmente cattivo e portato alla guerra oppure no? Formate due gruppi distinti, uno a favore di questa tesi e uno contrario, e aprite un dibattito. unità 11 | Affrontare traumi ed emergenze | 319

Spazio Scienze umane - volume 1
Spazio Scienze umane - volume 1
Psicologia - Metodologia della ricerca