Meccanismi di difesa

di avere la sensazione di essersi persi un pezzo della loro esistenza e quindi di sentire come un vuoto tra il prima e il dopo la pandemia; i sintomi ansiosi hanno avuto un ampia diffusione. In casi come questi, il supporto psicologico è stato essenziale per ripristinare negli individui la convinzione di possedere la capacità di affrontare la situazione nuova e imprevista, seppur difficile e impegnativa, che si erano trovati a vivere. 1.4 MECCANISMI DI DIFESA | Il trauma psicologico comporta che il sog- I meccanismi di difesa sono delle strategie psicologiche automatiche e inconsapevoli che la nostra psiche mette in atto per proteggersi dall angoscia di un evento traumatico. getto si senta sopraffatto da emozioni molto dolorose e intollerabili. L individuo si trova a dover affrontare sensazioni soverchianti, le quali possono impedire la sua consueta capacità di fare fronte alle situazioni. a partire da queste condizioni che nel soggetto si attivano meccanismi di difesa volti ad aiutarlo a superare l esperienza traumatica. Con l espressione meccanismo di difesa ci si riferisce a un operazione mentale, che avviene per lo più in modo inconsapevole, la cui funzione è di proteggere l individuo dal provare eccessiva ansia e dal soccombere al proprio stato emotivo negativo. I meccanismi di difesa sono processi psichici, spesso seguiti da una risposta comportamentale, che ogni individuo mette in atto più o meno automaticamente per affrontare le situazioni stressanti e mediare i conflitti generati dallo scontro tra bisogni, impulsi, desideri e affetti da una parte e proibizioni interne e/o condizioni della realtà esterna dall altra. importante sottolineare che non tutti i meccanismi di difesa comportano nel soggetto una reale capacità di elaborazione e soluzione di quanto vissuto. In particolare, spesso accade che nell individuo si attivino delle difese psichiche immediate, necessarie al superamento dell evento traumatico, che funzionano nel breve periodo ma che non portano a una vera propria elaborazione e superamento di ciò che è successo. Un esempio è la rimozione di un fatto avvenuto: dimenticare di avere subìto una violenza è una strategia istantanea di difesa che intende aiutare il soggetto a gestire un evento così doloroso. Succede però che da qualche parte nella psiche dell individuo ciò che è successo continua a produrre effetti negativi senza che sia possibile accedervi in modo conscio. In questi casi possono svilupparsi sintomi fobici o ansiosi poco comprensibili e difficilmente superabili, che perdurano fino a quando non diventi possibile ripristinare il ricordo di ciò che è successo e mettere in atto il processo di elaborazione. unità 11 | Affrontare traumi ed emergenze | 305

Spazio Scienze umane - volume 1
Spazio Scienze umane - volume 1
Psicologia - Metodologia della ricerca