Spazio Scienze umane - volume 1

PAROLA D AUTORE modo da favorire la formazione di un semplice e utilissimo condizionamento. Iniziamo a questo punto a respirare in modo lento e tranquillo. Ogni volta che l aria esce dai nostri polmoni ci sentiremo più rilassati e pesanti. In queste fasi iniziali, generalmente, è possibile sentire alcune piccole scosse di assestamento nei nostri muscoli; successivamente il nostro corpo sembra farsi sempre più pesante e sprofonda nel materasso. Continuiamo a respirare in modo lento e tranquillo e notiamo che la sensazione di peso delle varie parti del nostro corpo sul materasso sembra farsi sempre più evidente. In effetti il nostro corpo ha un peso di diverse decine di chili, è quindi naturale sentire questo peso quando ci sdraiamo su un letto. Durante il rilassamento però questa sensazione si manifesta in modo del tutto particolare. Si tratta di uno stato di piacevolissimo abbandono. Alcune parti del nostro corpo sono particolarmente facili da rilassare. Di solito risulta più semplice il rilassamento delle gambe, delle braccia e della schiena, possiamo quindi iniziare, nell ordine, da queste parti. Quando arriviamo a rilassare il collo e le spalle sentiamo una sensazione molto piacevole, il nostro corpo si scarica di gran parte della sua tensione. La tensione della nostra ansia si manifesta infatti spesso proprio in questi gruppi di muscoli. Quando le spalle e il collo si rilassano, si ha quasi la sensazione che il collo si allunghi e che le spalle si abbassino liberandoci di gran parte delle nostre preoccupazioni. Dopo aver rilassato questi importanti gruppi muscolari, passeremo ai muscoli della faccia e 260 | PSICOLOGIA | dell addome. Anche questi muscoli, rilassandosi, sembrano divenire sempre più pesanti. La faccia diventa sempre più rilassata e tranquilla. Ogni volta che l aria esce dai polmoni ci sentiamo più tranquilli e pesanti. Quando poi decidiamo di concludere il rilassamento e vogliamo riprendere il nostro tono abituale, prima di rialzarci faremo una profonda inspirazione e poi stireremo le braccia e le gambe come facciamo quando ci risvegliamo al mattino dopo una buona notte di sonno, riposati e tranquilli. Quest ultimo accorgimento serve a evitare sgradevoli abbassamenti di pressione quando ci rialziamo dal divano. Nel corso della seduta di rilassamento si nota infatti di solito un rallentamento del battito cardiaco e una riduzione della pressione del sangue. A volte, nel corso di alcuni rilassamenti, alla sensazione di pesantezza segue una sensazione di estrema leggerezza, quasi come se galleggiassimo nell aria. Ciò è dovuto al fatto che, dato che siamo stati a lungo nella stessa posizione, senza muoverci, i recettori del peso si sono abituati a quello stato e non trasmettono segnali di variazione di peso al cervello che così perde la consapevolezza del peso del corpo. Rispondi 1. Dopo aver provato le tecniche illustrate nel testo, parlane con i tuoi compagni e valuta se sono state efficaci. 2. Prova ad approfondire quanto descritto nel testo cercando un manuale che illustri le tecniche di rilassamento o documentandoti in rete con l aiuto dell insegnante di educazione motoria.

Spazio Scienze umane - volume 1
Spazio Scienze umane - volume 1
Psicologia - Metodologia della ricerca