L’AUTORE - Robert Sternberg

spazi liberamente in cerca di soluzioni fantasiose e originali. Questi diversi stili mostrano la loro efficacia in modo più o meno tangibile a seconda della disciplina da apprendere: il pensiero convergente è tipico del ragionamento matematico, quello divergente serve per assolvere compiti creativi. Lo stile cognitivo è, sostanzialmente, il modo in cui interagiamo con il mondo per conoscerlo. Secondo lo psicologo Robert Sternberg | L AUTORE| lo stile cognitivo è «il modo di pensare preferito, ossia una propensione ad analizzare la realtà secondo i criteri ritenuti più funzionali e comodi . Non si tratta delle abilità che possediamo, ma del modo con il quale le usiamo. Per questa ragione uno stile, in assoluto, non è mai migliore di un altro: la sua efficacia dipende molto dalle caratteristiche di chi lo utilizza, così come dai contesti nei quali viene usato. Per esempio, l apprendimento scolastico è molto diverso da quello che può verificarsi all interno di un gruppo di amici, in una situazione informale o in una relazione affettiva. Ognuno di noi ha quindi i propri stili, ma deve anche, per quanto possibile, saperli adattare ai contesti. Gli individui che amano procedere secondo regole definite e che si trovano a loro agio quando si tratta di seguire procedure note hanno uno stile esecutivo. Chi invece preferisce partire da zero e trovare da solo una soluzione efficace e creativa senza ricevere alcun condizionamento esterno ha uno stile legislativo. Infine, chi è incline a esprimere immediatamente opinioni e giudizi, quando deve imparare qualcosa, ha uno stile giudiziario. Nell apprendimento scolastico, la difficoltà sta nel fatto che le diverse discipline mettono in gioco alternativamente ognuno di questi stili: una cosa è applicare il teorema di Pitagora, un altra commentare una poesia, un altra ancora scegliere un argomento per un tema libero. Lo stile di apprendimento di ogni studente va a definirsi durante gli anni della scuola secondaria: è quindi probabile che le scelte di vita e di studio dopo la scuola superiore siano proprio legate al modo con il quale ciascuno saprà applicare questo stile a ciò che maggiormente gli interessa. LO STILE COGNITIVO è IL MODO IN CUI INTERAGIAMO e dipende CON IL MONDO PER CONOSCERLO C dalle caratteristiche individuali di chi lo utilizza dal contesto nel quale viene usato L AUTORE ROBERT STERNBERG Robert Sternberg (n. 1949), psicologo statunitense, è uno dei maggiori studiosi attuali dell intelligenza e dello sviluppo cognitivo. Nel 1972 si laurea in psicologia all università di Yale, per poi conseguire il dottorato presso l università di Stanford e tornare a Yale come docente. 238 | PSICOLOGIA | Ha pubblicato moltissimi scritti su riviste e quotidiani, e diversi libri, alcuni dei quali tradotti anche in italiano, come Teorie dell intelligenza (1987) e Psicologia cognitiva (2000). Secondo Sternberg l intelligenza si esprime attraverso tre modalità fondamentali: analitica, creativa e pratica.

Spazio Scienze umane - volume 1
Spazio Scienze umane - volume 1
Psicologia - Metodologia della ricerca