Spazio Scienze umane - volume 1

| T2 8QD VRFLHW¢ VHQ]D VFXROD p. 199 zione sociale migliore. La sua opinione era che, a questo punto, si dovesse pensare a piani di studio con contenuti stimolanti, piacevoli e ad attività scolastiche che catturassero l interesse degli studenti. Inventò anche dei macchinari con i quali una persona poteva imparare ed esercitarsi da sola con programmi di apprendimento basati sulle tecniche che aveva sperimentato in laboratorio. Questa idea molto innovativa, in anticipo di decenni rispetto ai computer e ai software dedicati alla scuola, incontrò presto delle critiche: molti contestavano la forte semplificazione del processo di insegnamentoapprendimento da parte di Skinner, evidenziando che la relazione fra chi insegna e chi impara è un elemento indispensabile della realtà educativa. , SXQWL HVVHQ]LDOL GHOOH WHRULH GL 6NLQQHU | Riassumendo, è possibile sottoli- neare alcuni punti essenziali dei risultati di Skinner: il rinforzo è un elemento essenziale del processo di apprendimento: può essere positivo, quando aumenta la probabilità che un comportamento venga ripetuto, o negativo, quando un comportamento diviene più probabile perché produce la scomparsa di uno stimolo nocivo; l apprendimento è uno solo, negli animali e nell uomo, nei compiti semplici e in quelli complessi. possibile studiare i fenomeni legati al condizionamento operante negli animali e poi applicare i risultati all insegnamento di abilità complesse per gli esseri umani; il modello comportamentista si basa sul paradigma stimolo-rispostarinforzo. Skinner ha dato un grande contributo alla psicologia e allo studio dell apprendimento e ha reso noto il comportamentismo fuori dal mondo accademico, nelle scuole, nell esercito, nelle aziende e nell addestramento animale. Il condizionamento operante, i programmi di rinforzo e il modellaggio per approssimazioni successive sono tecniche applicate tuttora nelle terapie comportamentali per trattare comportamenti problematici e nocivi, come la dipendenza da sostanze o i disturbi della condotta alimentare. IL RINFORZO DI UNA RISPOSTA SPONTANEA E CASUALE genera L APPRENDIMENTO DI UNA RISPOSTA CONDIZIONATA PER LO STUDIO 1. &KH FRVD VL LQWHQGH SHU HVSHULPHQWR FURQLFR" 2. &KH GLIIHUHQ]D F ª WUD ULflHVVR LQFRQGL]LRQDWR H ULflHVVR FRQGL]LRQDWR" 6SLHJDWL FRQ XQ HVHPSLR 3. 4XDO ª LO PRGR SHU UHQGHUH SL HIfiFDFH XQ ULQIRU]R SRVLWLYR" PHU GLVFXWHUH INSIEME 1. , ULflHVVL FRQGL]LRQDWL DSSDUWHQJRQR DOOH QRVWUH HVSHULHQ]H FRPXQL 5LIHULVFL DOFXQH FLUFRVWDQ]H QHOOH TXDOL ª SRVVLELOH YHGHUH DOO RSHUD QHO FRPSRUWDPHQWR GHOOH SHUVRQH R GHJOL DQLPDOL XQ ULflHVVR SDYORYLDQR H GLVFXWLQH LQVLHPH DL WXRL FRPSDJQL 2. ,O YRWR VFRODVWLFR SX HVVHUH FRQVLGHUDWR XQ PHWRGR GL ULQIRU]R VLD LQ VHQVR SRVLWLYR FKH LQ VHQVR QHJDWLYR 'LVFXWL FRQ L WXRL FRPSDJQL VXOO XWLOLW¢ GL TXHVWD SUDWLFD 180 | PSICOLOGIA |

Spazio Scienze umane - volume 1
Spazio Scienze umane - volume 1
Psicologia - Metodologia della ricerca