APPROFONDIAMO - Il problem solving

APPROFONDIAMO IL PROBLEM SOLVING Problem solving è un espressione inglese che letteUDOPHQWH VLJQLILFD ULVROX]LRQH GL XQ SUREOHPD Si tratta di un processo mentale che ci permette, quando ci troviamo di fronte a un problema, di esaminare la situazione e formulare ipotesi su come risolverla in modo funzionale. Anche se l essere umano per sua natura è predisposto alla ricerca di soluzioni quando si trova a dover fronteggiare problemi e imprevisti, tuttavia l attività di problem solving è stata anche oggetto di studio, con l obiettivo di individuare tecniche e strategie formalizzate che facilitino la risoluzione dei problemi. Un esempio di tali approcci è il modello Ideal, le cui diverse fasi (che si sviluppano seguendo l acronimo) permettono di individuare, analizzare e risolvere una determinata situazione problematica: Identify the problem: identificare il problema; Define the context of the problem: definire il contesto in cui si inserisce problema; Explore possible strategies: esplorare e valutare possibili strategie per affrontare il problema; Act on best solution: mettere in atto la soluzione migliore; Look back and learn: controllare il lavoro svolto e imparare dai risultati ottenuti. VIDEO Il problem solving Identify Look back PROBLEM SOLVING Action 'H QH Explore I modello Ideal di problem solving garantisce una Il ccircolarità e un apprendimento grazie all osservazione fiQDOH H DO FRQIURQWR GHL ULVXOWDWL RWWHQXWL fi Il problem solving non è peculiarità esclusiva degli esseri umani: grazie a un famoso esperimento con lo scimpanzé Sultano, lo psicologo K hler ha mostrato come questa attività di pensiero possa essere raggiunta anche da scimmie antropoidi particolarmente dotate | UNIT 7, p. 181|. 1.2 GUILFORD E IL PENSIERO DIVERGENTE | Lo psicologo statunitense Joy P. Guilford, interessato a capire i meccanismi mentali che governano le abilità cognitive | UNIT 5, p. 125|, si occupò nel corso delle sue ricerche anche di approfondire il concetto di creatività. Guilford parte dal presupposto che esistano due tipi di pensiero: il pensiero convergente, ovvero la capacità umana di organizzare e ordinare le informazioni allo scopo di arrivare a una soluzione efficace e convenzionale, seguendo un ragionamento puramente logico e schematico. ESEMPIO: se dobbiamo preparare degli inviti per una cena importante e dunque imbustare l invito, scrivere l indirizzo e affrancare la busta per ciascun invitato, potremo decidere se procedere in parallelo (imbustando tutti gli inviti, poi scrivendo tutti gli indirizzi e solo alla fine aggiungendo tutti i unità 6 | La creatività | 147

Spazio Scienze umane - volume 1
Spazio Scienze umane - volume 1
Psicologia - Metodologia della ricerca