La luce del futuro - volume B

PROVA A A2. Nel testo è presente una frase nominale: quale? _______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ A3. Scrivi il nome a cui le seguenti espressioni si riferiscono. a) v. 2: ch è di legno corroso ______________________________________________________________________________________________________________________________________ b) v. 8: non la spezzano ancora __________________________________________________________________________________________________________________________________ c) v. 13: quella volando via __________________________________________________________________________________________________________________________________________ A4. Nella poesia si fa ampio uso di inversioni dell ordine sintattico standard della frase (soggetto/verbo/complementi). Fai la parafrasi dei versi riportati sotto, mettendoli nel giusto ordine sintattico. a) Ma vento e neve, / se stancano il piombo delle docce, la trave marcita / non la spezzano ancora. _________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ _________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ b) basterà che una rondine / si posi un attimo lì perché tutto nel vuoto precipiti / irreparabilmente, quella volando via. _________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ _________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ A5. A6. Nella poesia sono presenti molti enjambements: il senso di frasi ed espressioni è completato nel verso successivo. Alcuni esempi si trovano (sono possibili più risposte) a ai vv. 1-2. b ai vv. 6-7. c ai vv. 9-10. d ai vv. 10-11. Lo stesso Franco Fortini ha commentato la sua poesia con queste parole: Ho sempre creduto che qualcosa (molto, per essere più preciso; quasi tutto, direi) dovesse mutare nella nostra società. So che questo mutamento si prepara da tanto tempo, forse da decenni. So che molti non vi credono o non lo vogliono; e perciò riparano, racconciano, aggiustano quel che è troppo guasto, convinti che nessun crollo sia imminente. Intanto, un poco per giorno, il mondo muta. Sono vissuto spiando il giorno di quella caduta; e preparandolo. Anche con poesie come questa, preparandolo. Ma la gioia che fin da ora mi ripaga di inevitabili sofferenze non è solo nella certezza di aver contribuito ad una trasformazione che voglio positiva; è nella persuasione che la causa occasionale finale potrà essere data dal leggero impeto di una giovinezza e di una felicità, dal minimo peso di un uccello, di una rondine, capace quindi di sottrarsi al crollo, di non avvertirlo nemmeno. Verranno generazioni di giovani che saranno più felici di noi e non avranno nemmeno bisogno di sapere da quale mondo atroce noi eravamo circondati. Per scrivere questi versi avevo bisogno di una forma molto semplice, di ritmi larghi, di pause assai profonde. Mi pare che tuttavia dovrebbe essere scandita, accentuando le cesure alla fine di ogni verso, come fosse una profezia. Vorrebbe esserne una infatti. Il messaggio finale della poesia è dunque a di speranza in un mondo diverso e migliore. b di disperazione di fronte alla fine di un mondo. c di rassegnazione di fronte alla vittoria della precarietà. d di confusione di fronte alla fine delle certezze. 537

La luce del futuro - volume B
La luce del futuro - volume B
Poesia e teatro