8. LA POESIA DELLE IMMAGINI - Versi da guardare

I GENERI unità 8 LA POESIA DELLE IMMAGINI Esplora l argomento Video PRESENTAZIONE Versi da guardare T1 IL CLASSICO C. Govoni, Il Palombaro, p. 420 di Mauro Novelli Testi PLUS P. Masnata, Incomprensione P.P. Pasolini, La ricchezza T2 G. Apollinaire, Piove, p. 424 | ANALISI PASSO PASSO T3 M. Ray, Poema ottico, p. 428 T4 W.H. Auden, Musée des Beaux Arts, p. 432 T5 FRESCO DI STAMPA R. Kaur, Come due lampadine accese, p. 436 A. Zanzotto, Micro lm 1. ARTI SORELLE Un pictura po sis Sin dall antichità l aspetto sonoro e le capacità evocative della poesia hanno creato legami con la musica da un lato e con le arti visive dall altro. «La pittura è poesia silenziosa, la poesia è pittura che parla , scrisse il lirico greco Simonide duemilacinquecento anni or sono. Più tardi il latino Orazio (65-8 a.C.) coniò la formula ut pictura po sis ( come la pittura, così la poesia ) per sottolineare come la miglior poesia sia in grado di dare in poche sillabe l acuta rappresentazione di un carattere o di un paesaggio. Un rapporto strettissimo Le relazioni fra le due arti in effetti sono sempre state strettissime: non a caso parecchi autori si sono cimentati in entrambe, di solito eccellendo nell una o nell altra. Sono infatti rarissime le eccezioni del calibro di Michelangelo (1475-1564), incomparabile scultore e pittore ma anche insigne poeta, in grado di comporre straordinari sonetti nelle pause del 416 Capolettera P in un manoscritto medievale.

La luce del futuro - volume B
La luce del futuro - volume B
Poesia e teatro