La luce del futuro - volume B

I generi UNIT 4 La poesia pensiero invece, Dio è rappresentato come un pastore che conduce un gregge composto da sfere celesti , usando bastoni fatti d azzurro. La strofa si chiude illustrando altri portenti naturali, che l ingegnere della creazione fabbrica e modella direttamente: le stalattiti delle grotte, intrecciate come fili (v. 16), e le stelle, metaforicamente trasfigurate nei chicchi della notte al v. 17. Vediamo come in questo verso emerga ancora il scrivere bene Portento è la parola perfetta per definire quello che la poetessa vuol rappresentare. Ricerca l etimologia del termine e spiega a voce perché è particolarmente calzante in questo contesto. motivo della numerazione : il creatore è in grado di contare le stelle, per definizione innumerevoli, addirittura verificando eventuali assenze. Preghiera della morte A fronte della potenza creatrice esaltata poco prima, la quarta e ultima strofa propone un brusco e drammatico cambio di tono. Infatti, sebbene la sintassi crei un legame con i versi precedenti (si veda l anafora del Chi a inizio strofa, collegata a quelle dei vv. 13, 14 e 17), l oggetto costruito da Dio è stavolta una piccola casetta argillosa (v. 19), in cui lo spirito (v. 21) dell io lirico si trova completamente murato. Se a una prima interpretazione la casetta può sembrare un allusione alla camera in cui la poetessa ha vissuto reclusa, a ben leggere la simbologia della metafora fa propendere per un Al di là del significato letterale, che cosa rappresenta la casetta argillosa? riferimento ________________________________________________________________________________________________________________. Quale espressione usa la poetessa per indicare questo festoso evento? Ma la speranza di entrare nel regno sontuoso del Paradiso non impedisce alla poetessa di esternare gli ultimi dubbi sulla natura e sulle intenzioni di chi ha creato la vita: se Dio ha fabbricato stelle, arcobaleno e grotte, perché ha costruito anche la morte, che chiude le finestre e impedisce di distinguere (v. 21) le portentose bellezze della natura? L ultima frase, infine, suona come un interrogativo sulla possibile resurrezione: chi libererà l anima dal carcere della morte, nell occasione di una lussuosa festa ( ___________________________ _________________________) spirituale ? davvero possibile raggiungere l immortalità, al di là della vuota e pomposa retorica religiosa, simboleggiata dal fasto del v. 24? In caso affermativo, lo spirito della protagonista volerebbe ancora grazie a elegantissime ali, v. 23 ad assaggiare le meraviglie del mondo. Spunti per il confronto 242 Il libro dei Salmi è uno dei libri poetici della Bibbia che raccoglie componimenti di diverso tipo: inni di lode, suppliche o ringraziamenti a Dio. Leggi alcuni degli inni dedicati alla bellezza della creazione (per esempio, il Salmo 8 e il Salmo 104) e confrontali con il testo che hai appena letto. Il Cantico delle creature è il testo poetico più antico della nostra letteratura. stato composto in volgare umbro intorno al 1224 da Francesco d Assisi e consiste in una lode appassionata a Dio attraverso la natura da lui creata. Leggi il testo del componimento, che puoi recuperare facilmente online e, se vuoi, ascolta su YouTube la versione musicata da Angelo Branduardi; stila poi un confronto con la poesia della Dickinson tenendo presente queste due domande: entrambi gli autori concepiscono il creato come immagine divina? entrambi gli autori si affidano ciecamente alla fede in Dio?

La luce del futuro - volume B
La luce del futuro - volume B
Poesia e teatro