La luce del futuro - volume B

AGENDA Percorsi di educazione civica 2030 Qui a fianco, Il borgo medievale di San Gimignano, sulle colline toscane. A destra, il Pantheon, edificio della Roma antica. 30 35 40 45 L esperienza diretta di un brano qualunque del patrimonio storico e artistico va in una direzione diametralmente opposta. Perché non ci offre una tesi, una visione stabilita, una facile formula di intrattenimento (immancabilmente zeppa di errori grossolani), ma ci mette di fronte a un palinsesto2 discontinuo, pieno di vuoti e di frammenti: il patrimonio è infatti anche un luogo di assenza, e la storia dell arte ci mette di fronte a un passato irrimediabilmente perduto, diverso, altro da noi. Il passato televisivo , che ci viene somministrato come attraverso un imbuto, è rassicurante, divertente, finalistico.3 Ci sazia, e ci fa sentire l ultimo e migliore anello di una evoluzione progressiva che tende alla felicità. Il passato che possiamo conoscere attraverso l esperienza diretta del tessuto monumentale italiano ci induce invece a cercare ancora, a non essere soddisfatti di noi stessi, a diventare meno ignoranti. E relativizza la nostra onnipotenPAROLA DI Sterile è un essere za, mettendoci di fronte al fatto incapace di riprodursi, oppure un terreno infecondo. che non siamo eterni, e che saremo Metaforicamente l aggettivo si riferisce giudicati dalle generazioni future. a un azione che non è in grado di produrre un effetto significativo. Può essere sterile La prima strada è sterile perché ci dunque il pressing di una squadra di calcio, induce a concentrarci su noi stessi, o una polemica che non porta da nessuna parte. Sterile, infine, è un oggetto mentre la seconda via al passato, la o un luogo sottoposto a sterilizzazione e perciò privo di batteri. via umanistica, è quella che permette il cortocircuito col futuro. 2. palinsesto: dipinto in cui si sovrappongono vari strati di pittura. 160 3. finalistico: indirizzato verso una tesi precostituita.

La luce del futuro - volume B
La luce del futuro - volume B
Poesia e teatro