La luce del futuro - volume A

Le tecniche UNIT 3 L esempio „ Analisi: il tempo della storia scorre più lentamente del tempo del racconto. In questo caso si crea un effetto di rallentamento, per cui lo spazio dedicato alla narrazione di un evento si allarga ben più del necessario, per via di minuziose descrizioni o di divagazioni di altro genere. In Gita al faro di Virginia Woolf (1882-1941), la protagonista, Mrs Ramsay, prova un calzerotto al figlio perché vuole donarlo a un altro bambino, figlio del guardiano del faro, che ha la stessa taglia: un azione che occupa ben cinque pagine, in cui lunghe digressioni riportano i pensieri della donna, distratta nel passo seguente dal passaggio di una coppia di amici: Woolf «Dovesse non fare bello domani , disse Mrs Ramsay, sollevando lo sguardo su William Bankes e Lily Briscoe mentre passavano, «sarà per un altro giorno. E ora , proseguì, pensando che il fascino di Lily risiedesse nei suoi occhi cinesi, obliqui in quel suo viso bianco e scarno, ma che ci sarebbe voluto un uomo abile per accorgersene, «e ora alzati che devo misurarti la gamba , perché non era da escludere che andassero al Faro, e lei voleva controllare che i calzerotti non avessero bisogno di essere allungati di un centimetro o due. Sorridendo per una brillante idea che le era balenata proprio in quel momento William e Lily avrebbero dovuto sposarsi prese il calzerotto color d erica e lo misurò sulla gamba di James. Pensieri e distrazioni di Mrs Ramsay interrompono continuamente l azione principale, allungando il tempo del suo svolgimento. Virginia Woolf, Gita al faro, Dalai, Milano 2012 L esempio „ Pausa: il tempo della storia si ferma mentre quello del racconto avanza. Ciò avviene in presenza di commenti, descrizioni o digressioni del narratore, che invece di procedere con la sequenza degli eventi indugia sui luoghi o sui personaggi, magari attraverso flashback o prolessi. Nel racconto L andata di Beppe Fenoglio (1922-1963), alcuni partigiani impegnati in un azione di guerriglia raggiungono Treiso, un paese vicino alla città di Alba. A questo punto, il tempo della storia viene momentaneamente sospeso per lasciare il posto a una descrizione spaziale: Fenoglio Intorno a Treiso e dentro non trovarono nemmeno un borghese. Partigiani non se n aspettavano, perché dalla caduta di Alba il paese mancava di guarnigione. Si fermarono nel mezzo della piazzetta della chiesa e stettero a gambe piantate larghe a guardare ciascuno il suo punto cardinale. Colonnello, che man mano che s avvicinava ad Alba si sentiva crescere dentro un certo mal di pancia, corrugò la fronte e letteralmente si mandò giù dalla spalla il moschetto.1 Da quella piazzetta si domina un po di Langa a sinistra e a destra le colline dell Oltretanaro dopo le quali c è la pianura in fondo a cui sta la grande città di Torino. Beppe Fenoglio, I ventitre giorni della città di Alba, Einaudi, Torino 2015 1. moschetto: fucile. 74 Una lunga digressione del narratore, con la minuziosa descrizione del luogo in cui giungono i personaggi, interrompe la sequenza degli eventi, fermando il tempo della storia.

La luce del futuro - volume A
La luce del futuro - volume A
Narrativa