La luce del futuro - volume A

La struttura del testo narrativo Utilizziamo alcuni brani tratti dal racconto di Edgar Allan Poe (1809-1849) Lo scarabeo d oro per analizzarne le tipologie. L esempio „ Sequenze descrittive: delineano le caratteristiche di luoghi e personaggi. Si tratta di sequenze statiche, perché con esse si verifica una pausa, cioè una temporanea sospensione della progressione degli eventi (il tempo della storia si ferma). Poe Aveva preso dimora sull isola di Sullivan, non lontano da Charleston, Carolina del Sud. questa un isola assai singolare. Offre poco più che sabbia marina, ed è lunga circa tre miglia. In nessun punto la sua ampiezza eccede un quarto di miglia. La disgiunge dalla terra ferma un fiumiciattolo a mala pena riconoscibile, e che defluisce in mezzo ad un disordinato folto di canne e fango, prediletta dimora della gallinella d acqua. La vegetazione, naturalmente, è rada, rattrappita. La descrizione dell isola di Sullivan costituisce una sequenza descrittiva, statica dal punto di vista della storia. Edgar Allan Poe, Lo scarabeo d oro, in I racconti, Einaudi, Torino 2009 L esempio „ Sequenze narrative: riportano azioni e accadimenti. Sono sequenze dinamiche, decisive per la progressione dell intreccio, cioè per l evolversi e l avvicendarsi delle situazioni narrative. Poe Poco prima del tramonto, mi feci strada attraverso i sempreverdi fino alla capanna del mio amico, che da varie settimane non vedevo [ ]. Giunto alla capanna bussai, come ero solito fare, e non ottenendo risposta cercai la chiave dove la sapevo nascosta, apersi la porta ed entrai. Nel focolare era acceso un bel fuoco: cosa inconsueta, e davvero gradevole. Mi tolsi il cappotto, accostai una scranna alla legna scoppiettante, e pazientemente attesi il ritorno dei miei ospiti. Edgar Allan Poe, Lo scarabeo d oro, cit. Il susseguirsi degli atti del protagonista, unico attore in scena, costituisce una sequenza narrativa, chiusa ma dinamica dal punto di vista della storia. L esempio „ Sequenze dialogate: registrano i dialoghi dei personaggi. Si tratta di sequenze dinamiche, che fanno progredire il tempo della storia. Poe Raggiungendo il molo, notai una falce e tre badili, tutti evidentemente nuovi, gettati in fondo alla barca che ci aspettava. «Che significano queste cose, Jup? , domandai. « la sua falce, signore, e i badili . «Lo vedo, ma che ci fanno qui? . «La falce e i badili che Massa Will mi ha detto di comprargli in città, e io li ho pagati un sacco di quattrini . «Ma, nel nome di tutti i misteri, che ci vuol fare Massa Will con falce e badili? . «Questo davvero non so, e il diavolo mi porti se lui ne sa qualcosa di più; ma viene tutto dallo scarabeo . Lo scambio di battute fra il protagonista e Jupiter è una sequenza dialogata, che fa avanzare il tempo della storia. Edgar Allan Poe, Lo scarabeo d oro, cit. 55

La luce del futuro - volume A
La luce del futuro - volume A
Narrativa