La luce del futuro - volume A

Focus sull autore | CAMILLERI 70 75 80 85 90 95 100 e il passo barcollante dei portatori, verso le cinque del dopopranzo cominciava a parere un ubriaco che non reggesse il carico. A volte uno della folla, ispirato, faceva voci17 che il Santo sentiva caldo, non vedevano che sudava tutto? Bisognava allora asciugarlo: si fermavano, calavano a terra la vara, tiravano fora un fazzolettone, glielo passavano sulla faccia. Quel giorno S.E. si accorse, con orrore, che uno dei portatori, il più acceso di fede, stava asciugando il Santo con un gatto vivo, un gatto che soffiava e graffiava. Intanto, mentre la processione lasciava le vie del centro per andare nei vicoli di periferia, dopo ore e ore di faticata il Santo principiava a fare le sue spettacolose acrobazie per entrare in certe stradette strettissime, si metteva di traverso, di tre quarti, sottosopra, ma sempre finiva per passare dove c era qualche malato che ne aspettava con ansia l arrivata. E via via che la vara penetrava nelle strade dei più poveri s appesantiva di grappoli di picciliddri,18 sordomuti, rognosi, sciancati, con gli occhi pisciati, con la guallara,19 tutti picciliddri malati che il Santo miracoloso voleva allato a lui lungo quelle vie di fame, di dolore, di pena. Ma le forti sofferenze di S.E. erano destinate, verso sera, ad aumentare. Un reparto di soldati negri,20 che gli americani avevano lasciato di guardia a non si sa che cosa, vide passare la processione. Un Santo con lo stesso colore della loro pelle San Calò era africano li fece nèsciri pazzi di colpo. Tre tirarono fora il mitra e principiarono a correre davanti a tutti sparando in aria, uno pigliò a sonare la tromba che pareva Armstrong,21 quattro o cinque s impadronirono dei tamburi e si misero a fare fantasia,22 i rimanenti del reparto domandarono di portare la vara dietro pagamento di buona moneta degli Stati. Quando i portatori, momentaneamente liberi, s affollarono attorno a S.E. acclamandolo, questi vide, ammammaloccuto,23 che tutti indistintamente portavano appunto sulla cammisa oramai grigia di sudore, il distintivo PAROLA DI Stupore rimanda alla del PCI.24 Poi ci fu lo scandalo finale. meraviglia che proviamo di fronte a qualcosa che Al tramonto, al momento di rici sorprende, lasciandoci a bocca aperta. entrare in chiesa per la sulenne ce un emozione positiva, notavano gli antichi filosofi greci, perché rimanda a uno shock rimonia finale, S.E., che aspettava che conduce alla conoscenza, alla capacità in piedi davanti alla porta, vide con di riconoscere l infinita varietà dell universo. Quando invece lo stupore degenera in una stupore la processione fare di colpo condizione permanente, e non momentanea, dietrofront e sparire darrè l angolo. apre la via allo stordimento, ovvero alla stupidità, intesa come incapacità di capire Il parroco, che sotto le taliàte25 di un concetto, un discorso, o una situazione. S.E. invecchiava a vista, gli spiegò 17. faceva voci: gridava. 18. picciliddri: bambini. 19. con gli occhi pisciati, con la guallara: con gli occhi lucidi per la febbre, con l ernia. 20. negri: il termine non ha qui valore spregia- tivo. La presenza di soldati di colore è dovuta al fatto che truppe americane erano allora ancora di stanza in Sicilia. 21. Armstrong: Louis Armstrong (19011971), celebre trombettista afroamericano. 22. fare fantasia: a lasciare libero il loro estro. 23. ammammaloccuto: sbalordito. 24. PCI: Partito comunista italiano. 25. taliàte: occhiate. 343

La luce del futuro - volume A
La luce del futuro - volume A
Narrativa