La luce del futuro - volume A

I generi UNIT 3 Il giallo e l horror 120 125 130 135 140 145 150 155 de per me da quando è morto mio fratello il generale. Mi sono riservata queste tre camere al pianoterra, mi risparmio le scale . Le nove e mezzo del matino, ma la signorina era inappuntabile,46 a petto di lei47 il commissario si sentì sporco e trasandato. «Posso offrirle un caffè? . «Non si disturbi. Devo farle solo qualche domanda. Lei conosce il professor Corrado Militello? . «Dal 1935, commissario. Allora avevo diciassette anni, lui uno più di me . Montalbano la taliò fisso: niente, nessuna emozione, gli occhi un lago d alta montagna senza increspature.48 « con grande dispiacere, mi creda, che sono costretto a comunicarle una cattiva notizia . «Ma la conosco già, commissario! Gli ho sparato io! . A Montalbano gli mancò la terra sotto i piedi, la stessa precisa impressione che aveva provato nel terremoto del Belice.49 Franò su una seggia50 che fortunatamente era alle sue spalle. Pure la signorina Clemenza s assittò,51 compostissima. «Perché? , arriniscì52 ad articolare il commissario. « una storia vecchia come il cucco,53 si annoierà . «Le garantisco di no . «Vede, dalla seconda metà dell Ottocento in poi, per ragioni che non so e che non ho mai voluto sapere, la mia famiglia e quella di Corrado pigliarono54 a odiarsi. Ci furono morti, duelli, ferimenti. Capuleti e Montecchi,55 ricorda? E noi due, invece di odiarci, c innamorammo. Romeo e Giulietta, appunto. I nostri familiari, i miei e i suoi stavolta alleati, ci separarono, a me mi misero con le monache, lui andò a finire in collegio. Mia madre, sul letto di morte, mi fece giurare che non avrei mai sposato Corrado. O lui o nessuno, dissi invece a me stessa. Corrado fece lo stesso. Per anni e anni e anni ci siamo scritti, ci telefonavamo, facevamo in modo d incontrarci. Quando restammo solo noi due, i superstiti delle nostre famiglie, io avevo ormai sessantadue anni e lui sessantatré. Convenimmo che a quell età sarebbe stato ridicolo maritarci . «Sì, va bene, ma perché? . «Sei mesi fa mi fece una lunghissima telefonata. Mi disse che non ce la faceva più a stare solo. Voleva maritarsi con una vedova, sua lontana parente. Ma come, gli domandai, a sessant anni lo trovavi ridicolo e a ottanta no? . «Capisco. per questo che lei . 46. inappuntabile: impeccabile. 47. a petto di lei: in confronto a lei. 48. senza increspature: senza onde. 49. terremoto del Belice: terremoto che nel 1968 sconvolse la Sicilia occidentale. 336 50. Franò su una seggia: crollò su una sedia. 51. s assittò: si sedette. 52. arriniscì: riuscì. 53. vecchia come il cucco: vecchissima. 54. pigliarono: cominciarono. 55. Capuleti e Montecchi: le famiglie in lotta cui appartengono rispettivamente Giulietta e Romeo, amanti infelici nel celebre dramma di William Shakespeare.

La luce del futuro - volume A
La luce del futuro - volume A
Narrativa