La luce del futuro - volume A

CLASSICO I generi UNIT 3 Il giallo e l horror IL 185 190 195 200 205 210 215 220 mi deve essere liberato. La sua figura deve essere riabilitata. Lo farà. Venderò i miei gioielli e le darò molto denaro . «Madame . « inteso, allora? No, non discuta. Il povero ragazzo! venuto da me con le lacrime agli occhi. Ti salverò , gli ho detto. Andrò da quell uomo, da quel mostro! Lascia fare a Vera . E adesso che la cosa è a posto me ne vado . Con altrettante poche cerimonie quante ne aveva fatte all arrivo volò fuori dalla stanza, lasciandosi appresso una scia di profumo molto forte dalla fragranza esotica. «Che donna! , esclamai. «E che pelliccia! . «Ah, sì, ed era abbastanza preziosa come pelliccia Una contessa fasulla potrebbe avere una pelliccia vera? Sto scherzando, Hastings. No, è veramente russa, penso. Bene, bene, dunque, il nostro piccolo Bernard è andato da lei a piangere . «Il portasigarette è suo. Mi chiedo se anche il guanto . Con un sorriso Poirot estrasse di tasca un secondo guanto e lo mise accanto al primo. Non c era dubbio sul fatto che erano un paio di guanti eguali. «Dove ha trovato il secondo, Poirot? . «Era scaraventato con un bastone da passeggio su una mensola nel vestibolo di Bury Street. Veramente un giovanotto molto distratto il signor Parker. Bene, bene, mon ami,20 dobbiamo andare fino in fondo. Solo per pura formalità farò una visitina in Park Lane . Inutile dire che accompagnai il mio amico. Johnston era fuori, ma parlammo con la sua segretaria privata. Risultò che Johnston era arrivato dal Sud Africa solo di recente. Non era mai stato in Inghilterra prima. « interessato alle pietre preziose? , chiese Poirot. «Le miniere d oro, più specificatamente , rispose ridendo la segretaria. Poirot uscì da quella casa piuttosto pensieroso. Nella tarda serata, con mia totale sorpresa, lo trovai assorto nello studio di una grammatica russa. «Santo Cielo, Poirot! , esclamai. «Sta imparando il russo per conversare nella sua lingua con la contessa russa? . «Certo lei non ascolterebbe il mio inglese, amico mio! . «Ma i nobili russi, Poirot, parlano tutti il francese . «Lei è una miniera di informazioni, Hastings. Smetterò di rompermi la testa sulle difficoltà dell alfabeto russo . Scaraventò il libro con gesto melodrammatico. Non ero del tutto soddisfatto. C era nei suoi occhi una luce che conoscevo da tanto tempo. Era invariabilmente il segno che Poirot era contento di sé. «Forse , dissi con l aria di saperne più di quanto in realtà sapessi, «dubita che sia veramente russa? La vuole mettere alla prova? . «Oh, no, è proprio russa . «Be , allora . 20. mon ami: amico mio (francese). 282

La luce del futuro - volume A
La luce del futuro - volume A
Narrativa