La luce del futuro - volume A

Le sfide della scienza 3. Qui l aspetto etico diventa fondamentale (r. 38): qual è il corretto significato dell aggettivo etico? a Quello che resta da vedere ed è l aspetto più im- portante, è di che qualità sarà questa vita, quali benefici, saranno davvero generali anziché riservati alle sole élite e quanti si riveleranno davvero benefici piuttosto, che maledizioni o disastri. a Che attiene all agire umano valutato in relazione a princìpi di ordine morale. b Che riguarda temi eroici, al di sopra delle possi- b Quello che resta da vedere (ed è l aspetto più im- portante) è di che qualità sarà questa vita: quali benefici saranno davvero generali, anziché riservati alle sole élite, e quanti si riveleranno davvero benefici, piuttosto che maledizioni o disastri. bilità umane. Che è fondato su interpretazioni personali, in c contrasto con le opinioni comuni. d Che è inerente alle scienze umane. c Quello che resta da vedere: ed è l aspetto più importante, è di che qualità sarà questa vita, quali benefici saranno davvero generali, anziché riservati alle sole élite e, quanti si riveleranno davvero benefici, piuttosto che maledizioni o disastri. 4. I sintomi di quale grave malattia possono essere tenuti sotto controllo grazie all utilizzo di neurostimolatori? 5. Che cos è un cyborg? 6. Le righe 84-88 sono state qui di seguito ritra- d Quello che resta da vedere (ed è l aspetto più scritte, ma utilizzando una diversa punteggiatura. Quale tra queste nuove versioni è l unica che non viola in modo palese le regole dell interpunzione? importante) è di che qualità sarà questa vita: quali benefici saranno davvero generali, anziché riservati alle sole élite e quanti, si riveleranno davvero benefici, piuttosto che maledizioni o disastri. VERSO L ESAME DI STATO: il testo argomentativo „ Individuazione dello stile dell autore: le interrogative reali e retoriche „ Utilizzo di lessico specialistico Nel guidare i lettori attraverso i vari ragionamenti relativi al tema che vogliono trattare, alcuni scrittori scelgono un particolare modo di procedere, caratterizzato da una serie di frasi interrogative che stimolano alla riflessione. Tali domande possono essere reali, porre cioè una questione vera di cui non si conosce la risposta (per esempio: Esistono nell Universo altri pianeti abitati oltre la Terra? ); oppure retoriche, formulare cioè quesiti di cui già sappiamo il responso (per esempio: Qualcuno potrebbe oggi credere che sulla Luna ci sia vita? ). Un altro tipo di interrogativa, reale o retorica, è quella indiretta (per esempio: Chissà se un giorno l uomo riuscirà a visitare un altro pianeta ), distinguibile per l assenza del caratteristico punto interrogativo. Attenzione, però: se le interrogative hanno il pregio di stimolare il ragionamento e la riflessione del lettore, un loro uso eccessivo potrebbe risultare pesante e ripetitivo. Il genetista Cavalli-Sforza tratta nel suo articolo delle nuove sfide della tecnologia e della scienza; per farlo usa chiaramente un linguaggio tecnico, peculiare, che risulta il più adatto a parlare di un argomento così specifico. D altra parte costruisce la sua riflessione attraverso una serie di domande, reali (Sarà bionico il nostro futuro?, r. 1) e retoriche (Chi avrebbe detto, cent anni fa, che le automobili osannate dai futuristi sarebbero divenute una delle principali cause di morte, per gli incidenti e per l inquinamento che provocano?, rr. 39-42), dirette e indirette (Chissà se lo vedremo applicato alle gambe e alla schiena di soldati, di montanari e di chiunque traversi il mondo senza disporre di una casa e di un automobile, rr. 63-65), che rendono l articolo interessante e vivace. Tra gli interrogativi che si pone, ne lascia qualcuno in sospeso: Quello che resta da vedere [...] è di che qualità sarà questa vita, quali benefici saranno davvero generali anziché riservati alle sole élite e quanti si riveleranno davvero benefici, piuttosto che maledizioni o disastri (rr. 84-88). Partendo da queste riflessioni finali, scrivi un testo argomentativo di media lunghezza sull importanza dell etica nella ricerca tecnologica. Potrai utilizzare delle interrogative per scandire il ritmo della tua riflessione, cercando però di non appesantire il testo con un eccesso di domande. Cerca inoltre di utilizzare un linguaggio tecnico, attingendo ai termini utilizzati dallo scienziato nel suo articolo. 261

La luce del futuro - volume A
La luce del futuro - volume A
Narrativa