La luce del futuro - volume A

I generi UNIT 2 Il fantastico, il fantasy e la fantascienza 85 90 95 100 105 110 115 potrebbero esserti utili, ma anche nefaste. Vedere è al tempo stesso un bene e un pericolo. Eppure io credo, Frodo, che tu abbia coraggio e saggezza sufficienti per rischiare; altrimenti non ti avrei condotto sin qui. Ma fai come vuoi! . «Guarderò , disse Frodo, e salì sul piedistallo, curvandosi sull acqua oscura. Lo Specchio si rischiarò, ed egli vide una terra al lume di stelle. Delle montagne giganteggiavano cupe in lontananza contro un pallido cielo. Una lunga strada grigia serpeggiava a perdita d occhio. Una figura distante percorreva lenta la strada; da principio era piccola ed imprecisa, e man mano che avanzava diveniva sempre più grande. D un tratto Frodo si accorse che rassomigliava a Gandalf.13 Stava per gridare ad alta voce il nome dello stregone, quando vide che la figura non era vestita di grigio ma di bianco, d un bianco che brillava lievemente nel vespero; in mano teneva un bastone bianco. La testa era troppo curva perché egli potesse vedere il volto; infine la figura seguì una svolta del sentiero e scomparve dalla visuale dello Specchio. Il dubbio colse Frodo: era quella un immagine di Gandalf durante uno dei suoi numerosi viaggi del passato, oppure una visione di Saruman?14 Poi la visione cambiò. Egli intravide, piccola ma assai vivida, una immagine di Bilbo15 che camminava irrequieto su e giù nella sua stanza. Il tavolo era cosparso di carte in disordine; la pioggia batteva sui vetri delle finestre. Vi fu quindi una pausa, seguita da molte rapide scene che Frodo sapeva appartenere, in un modo o in un altro, alla grande storia nella quale egli si trovava coinvolto. La nebbia si diradò, e innanzi ai suoi occhi apparve qualcosa ch egli non aveva mai visto, ma che riconobbe immediatamente: il PAROLA DI Nebbia Il paesaggio Mare. Tutto fu sommerso dall oscunebbioso ha indubbiamente un grande fascino. rità. Il mare si gonfiò infuriato, e si Passando in mezzo alla nebbia levò una grande tempesta. Egli vide (un addensamento di microscopiche goccioline d acqua che si forma in prossimità allora spiccare contro il Sole, che del suolo o delle distese d acqua come conseguenza della condensazione), sembra tramontava rosso come sangue in di trovarsi in una nuvola di cotone: la visibilità una selva di nubi, il nero contorno è ridotta e i suoni sono attutiti. Tuttavia, chi vive in zone dove è frequente la formazione di un imponente nave dalle vele ladi banchi di nebbia deve combattere con cerate che fuggiva all Ovest. Poi un un fenomeno meteorologico che può diventare molto pericoloso sia per la salute ampio fiume attraverso una popoloperché la nebbia contribuisce a peggiorare sa città; poi una bianca fortezza con l inquinamento atmosferico, sia perché, a causa della scarsa visibilità, la circolazione sette torri; quindi di nuovo una nave dei veicoli diventa più rischiosa. dalle nere vele; ma ora era tornato il 13. Gandalf: Gandalf il grigio, stregone sag gio e coraggioso che guida la Compagnia dell Anello nella prima parte del viaggio. Gandalf è il principale e più potente aiutante di Frodo e dei suoi amici: tuttavia, durante l attraversamento delle montagne è precipitato in una voragine, lottando contro un temibile 226 mostro. Privi della sua guida, i membri della Compagnia si sentono smarriti. 14. Saruman: Saruman il bianco, potente e astuto stregone a capo del Bianco Consiglio, un assemblea convocata con lo scopo di proteggere la Terra di Mezzo dalle forze del male. Saruman, rivelatosi un traditore mosso dal de- siderio di ottenere per sé il potere dell Unico Anello, diventa uno tra i più temuti antagonisti di Frodo e dei suoi amici. 15. Bilbo: Bilbo Baggins, zio di Frodo e protagonista dello Hobbit (1937), in cui Tolkien racconta eventi precedenti e collegati alla storia narrata nel Signore degli Anelli.

La luce del futuro - volume A
La luce del futuro - volume A
Narrativa