Treccani #leparolevalgono - Chiesa

LEZIONE 16.4 Nuove religioni nell impero #leparolevalgono Chiesa Il termine chiesa deriva da eccles a, che nel greco classico indicava un assemblea politica. Con la nascita e la diffusione del cristianesimo, la parola è passata a indicare l insieme dei fedeli: nel cristianesimo delle origini, attivo nell impero romano già nella seconda metà del I secolo d.C., la Chiesa era infatti la comunità dei credenti, in continua e rapida espansione nonostante le persecuzioni cui fu inizialmente sottoposta dagli imperatori. Mentre il vocabolo sinagoga è rimasto in uso fra gli Ebrei per indicare sia la comunità religiosa che il luogo in cui essa si riunisce, nel mondo cristiano chiesa indica ancora oggi sia l edificio in cui si svolgono le cerimonie religiose, sia la struttura gerarchica e burocratica che si è imposta con il passare dei secoli, dominata dalla figura del vescovo di Roma, il papa (in tal caso si usa l iniziale maiuscola: Chiesa ). Nel corso della storia, la Chiesa dei cristiani è andata in- Le prime persecuzioni VIDEO Il cristianesimo dalle origini alle persecuzioni Martire: il termine deriva dal greco e significa testimone ; indica una persona che è disposta a perdere la vita piuttosto che rinunciare alla propria fede o alle proprie idee. Il cristianesimo nel II e III secolo contro a varie divisioni (scismi), che ne hanno infranto l unità. Le più importanti sono state lo scisma d Oriente (1054), che ha dato origine alla Chiesa ortodossa, e la Riforma protestante, originata dalla predicazione di un monaco tedesco, Martin Lutero, a partire dal 1517. Ulteriori fratture nel mondo cristiano sono avvenute in seguito all azione di altri predicatori, come Giovanni Calvino, o alle decisioni di sovrani, come Enrico VIII d Inghilterra che fondò la Chiesa anglicana. Come risultato di queste divisioni, ancora oggi esistono nel mondo varie Chiese cristiane: le principali sono la Chiesa cattolica, che riconosce la suprema autorità del papa di Roma e conta nel mondo oltre un miliardo di fedeli; la Chiesa ortodossa, diffusa nell Europa sudorientale e in Russia; la Chiesa protestante, nata dalla Riforma del XVI secolo e radicata nell Europa centrale e settentrionale, nell America del Nord e in Oceania. I Romani si erano da sempre dimostrati aperti nei confronti dei culti stranieri. Nel cristianesimo, tuttavia, le autorità videro una minaccia per l ordine costituito. I fedeli cristiani, infatti, si rifiutavano di venerare la figura divinizzata dell imperatore; diffondevano inoltre princìpi di uguaglianza che potevano essere interpretati come una critica all ordine sociale. La riservatezza dei loro culti e il successo che la nuova religione incontrava presso gli strati più bassi della popolazione accrescevano questi timori. Il sospetto nei confronti dei cristiani si tradusse prima nella tendenza a individuarli come responsabili di eventi drammatici (come le carestie o le catastrofi naturali), poi in vere e proprie persecuzioni. Le prime avvennero, come abbiamo visto, nel 64 d.C., a opera di Nerone. L imperatore, non riuscendo ad allontanare da sé i sospetti per l incendio che aveva colpito Roma, incolpò i cristiani, giustiziandoli tra terribili supplizi (molti dei condannati furono gettati in pasto alle belve durante i giochi circensi negli anfiteatri). Tra i primi martiri cristiani vi furono anche, secondo la tradizione, Pietro, apostolo di Gesù, e Paolo, che aveva diffuso per primo il cristianesimo presso i gentili, ossia i non Ebrei. La crisi politica ed economica dell impero, aggravatasi nel III secolo d.C., contribuì al radicamento della nuova religione soprattutto tra i ceti meno abbienti e gli schiavi. Ma anche le classi più elevate e più acculturate, che in un primo momento l avevano disprezzato, cominciarono a mostrare maggiore attenzione per il nuovo culto. All adesione delle classi colte al cristianesimo contribuì l opera dei primi Padri della Chiesa (tra i quali Clemente Alessandrino e Policarpo), intellettuali autori di scritti apologetici in difesa delle verità della religione cristiana. VIDEO Cristiani gettati in pasto alle belve in un dipinto del XIX secolo. I cristiani e le persecuzioni tra II e III secolo d.C. 73

Tempo, spazio, storia - volume 2
Tempo, spazio, storia - volume 2
Da Roma imperiale all'anno Mille