STORIA & ARTE - La colonna traiana

CAPITOLO 16 L ET AUREA DELL IMPERO VIDEO Le campagne di Traiano contro i Parti STORIA inoltre, ottenne importanti vittorie contro i Parti, annettendo le nuove province dell Armenia (a est dell odierna Turchia), dell Assiria e della Mesopotamia. Sotto il suo principato l impero raggiunse la massima estensione. La sua avanzata terminò nel 117 d.C., a causa delle ribellioni delle comunità ebraiche che impegnarono l esercito romano in varie province orientali. In quello stesso anno Traiano morì. Molte nuove province sottomesse in Oriente furono ben presto riconquistate dai Parti, perché le legioni romane vennero nel frattempo spostate nell Europa centrale, per contrastare la minaccia dei Germani ai confini settentrionali dell impero. Sebbene Traiano avesse ottenuto numerose e importanti conquiste territoriali, l azione di risanamento del bilancio dello Stato romano non raggiunse i risultati sperati. Le enormi spese sostenute per finanziare le imprese militari superarono infatti i profitti ricavati dalle conquiste, compromettendo la già precaria stabilità economica dello Stato. ARTE La colonna traiana Traiano utilizzò gran parte dei bottini sottratti ai nemici per ornare la capitale con nuovi edifici pubblici e splendide opere d arte. Egli fece costruire un nuovo complesso monumentale, il Foro di Traiano. All interno del foro fece innalzare una colonna, alta quasi trenta metri, che aveva lo scopo di commemorare la conquista militare della Dacia. La colonna, posta al centro di un piccolo porticato sul quale si affacciavano due biblioteche, descrive gli avvenimenti della guer- ra attraverso bassorilievi che, dalla base, salgono a spirale fino alla cima del monumento. Oggi i fregi istoriati non sono visibili per chi osserva la colonna dal basso, ma all epoca della sua realizzazione erano probabilmente osservabili dalle finestre delle due biblioteche, aperte su vari piani. Veduta della colonna traiana composta di blocchi di marmo pario sovrapposti. STUDIO ATTIVO Massima estensione dei ........................................ Età aurea dell impero ........................................ Accordo tra ........................................ e imperatori Criterio di successione imperiale Diffusione della ................................... nella classe dirigente romana Nerva (96-98 d.C.) imperatore ispirato ai princìpi dello stoicismo Imperatori originari delle ........................................ (98-117 d.C.) originario della Spagna ........................................ per ........................................ GUIDA ALLO STUDIO Quale importante novità si affermò, nel II secolo d.C., nelle modalità di successione degli imperatori? Quali relazioni si instaurarono tra il senato e gli imperatori di questo periodo? Quale politica caratterizzò il governo di Nerva? A quali principi teorici si ispirava l imperatore? In che modo Traiano riuscì a garantirsi il consenso di tutti i ceti sociali? Quali conquiste territoriali furono ottenute da Traiano? Per quali motivi non riuscì l azione di risanamento del bilancio dello Stato voluta da Traiano? 56

Tempo, spazio, storia - volume 2
Tempo, spazio, storia - volume 2
Da Roma imperiale all'anno Mille