Tempo, spazio, storia - volume 2

L Unione europea Le istituzioni dell Ue e le politiche comunitarie I principali organi dell Ue La sede del Parlamento europeo a Strasburgo. Oltre che da alcuni organismi finanziari, come la già citata Banca centrale europea e la Banca europea degli investimenti che gestisce il finanziamento dei progetti di sviluppo nell Ue e in Paesi extraeuropei economicamente arretrati , l Unione europea è regolata dall attività di vari organismi comunitari. Il Consiglio dell Unione europea (o Consiglio dei ministri) è composto dai ministri dei vari governi degli Stati aderenti, che si riuniscono in base agli argomenti di volta in volta trattati: per esempio, se si devono prendere decisioni relative a un singolo aspetto (le politiche agricole, il turismo, gli investimenti culturali), è prevista la convocazione dei soli ministri competenti nelle materie da discutere. l organismo più importante dell Unione europea, perché coordina le politiche economiche complessive dei vari Stati aderenti, stabilisce le scelte di politica estera e in materia di sicurezza ed esercita il potere legislativo insieme al Parlamento europeo. La presidenza di questo consiglio è affidata ogni sei mesi a rotazione ai rappresentanti del governo di ciascun Paese membro. Il Parlamento europeo, con sede a Strasburgo, è formato da 751 deputati e viene eletto ogni cinque anni dai cittadini di tutti gli Stati aderenti in misura proporzionale alla loro popolazione. Condivide con il Consiglio dei ministri il potere legislativo, controlla le attività delle altre istituzioni comunitarie e ha la facoltà di approvare o respingere la nomina del presidente della Commissione europea. La Commissione europea, con sede a Bruxelles, rappresenta il potere esecutivo dell Unione europea: propone le leggi e ne verifica la loro attuazione, tutelando gli interessi comuni a tutta l Europa rispetto alle istanze dei singoli Paesi aderenti. Amministra il bilancio comunitario e ha ampi poteri nel coordinamento e nella gestione dei provvedimenti. I commissari sono uno per ogni Stato membro e vengono eletti ogni cinque anni dai governi dei vari Paesi aderenti, rispetto ai quali godono di ampia autonomia. Il Consiglio europeo, composto dai capi di Stato e di Governo dei Paesi membri, è stato un organo informale fino al 2009, quando il trattato di Lisbona lo ha ufficialmente istituito. Da allora ha assunto un ruolo sempre più importante nello stabilire gli indirizzi politici di fondo della politica comunitaria e nel definire le emergenze più pressanti da affrontare. inoltre il principale organo diplomatico dell Unione. La Corte di giustizia europea esercita il potere giudiziario: garantisce che le leggi approvate rispettino il diritto comunitario e interviene nelle controversie tra i singoli Stati relative alle applicazioni dei trattati. La Corte dei conti europea controlla il bilancio e la gestione delle attività finanziarie dell Unione. Il Comitato economico e sociale europeo tutela gli interessi dei cittadini europei in campo economico e sociale nei confronti degli organi istituzionali dell Unione europea (Consiglio dei ministri, Parlamento e Commissione). Il Comitato delle regioni tutela le identità locali e verifica che le leggi comunitarie rispettino l autonomia e le peculiarità delle tradizioni culturali dei vari Paesi aderenti. Le politiche di solidarietà Le politiche di solidarietà hanno lo scopo di accompagnare il processo di formazione del mercato unico, riducendo gli squilibri economici fra i vari Paesi. un intervento indispensabile per la coesione dell Ue, soprattutto dopo l ingresso degli ultimi 12 Paesi caratterizzati da economie ancora giovani e immature e la crisi economica degli ultimi anni che ha provocato gravi casi di recessione anche in aree dove in precedenza si era raggiunto un elevato sviluppo industriale. 393

Tempo, spazio, storia - volume 2
Tempo, spazio, storia - volume 2
Da Roma imperiale all'anno Mille