Tempo, spazio, storia - volume 2

La globalizzazione La criminalità organizzata internazionale Pirati moderni sulle spiagge della Somalia. Per criminalità organizzata si intende l insieme di quei gruppi o organizzazioni che traggono profitto da attività illegali. Alcune di queste organizzazioni contano migliaia di membri e operano in diversi Paesi. Molte hanno origine in un area specifica e poi espandono la propria attività ad altre regioni e Stati, come la mafia, che è nata in Sicilia e nel corso del Novecento ha allargato la propria presenza al resto d Italia e ad altri Paesi, fra cui gli Stati Uniti. Le organizzazioni criminali gestiscono una vasta gamma di attività illecite, dalle estorsioni all usura, dallo sfruttamento della prostituzione al traffico di droga. Molte sono così potenti da arrivare a corrompere funzionari statali e membri delle forze dell ordine per facilitare i propri traffici. Alcune organizzazioni controllano inoltre, segretamente, società o esercizi commerciali dediti ad attività in apparenza legali, attraverso le quali fanno passare il denaro ricavato da traffici illegali per giustificarne la provenienza agli occhi dello Stato: questa operazione viene definita riciclaggio di denaro sporco. GUIDA ALLO STUDIO Quale differenza c è tra criminalità comune e criminalità internazionale? Sai fare qualche esempio di corruzione politica? Quali sono i danni da essa provocati? Che cosa si intende per criminalità organizzata? Salute e malattia nell era della globalizzazione Salute e speranza di vita nel mondo STUDIO SUL GRAFICO p. 32 Lo sviluppo economico e tecnologico che ha interessato gran parte del mondo negli ultimi due secoli ha portato a un generale miglioramento dello stato di salute nella maggioranza della popolazione mondiale. In particolare, i progressi della medicina e l estensione delle cure mediche hanno determinato un crollo del tasso di mortalità di molti Paesi. Le innovazioni che hanno salvato più vite sono due: i vaccini, la cui diffusione ha permesso di combattere (e in molti casi debellare) molte malattie infettive, e gli antibiotici, che hanno ridotto le morti causate da infezioni. Tuttavia esistono ancora importanti differenze tra i Paesi avanzati e quelli in via di sviluppo, dovute alle disparità nell accesso a risorse e servizi: qualità e quantità dell alimentazione, disponibilità di acqua potabile, accesso alle cure mediche. Tali differenze si riflettono nei dati della speranza di vita media dei vari Paesi: oltre 80 anni di media nei Paesi occidentali ed europei, ma poco al di sopra dei 50 anni di media in Paesi come la Repubblica Centrafricana, il Ciad e il Lesotho. Nel 2020 la pandemia di Covid ha fatto segnare, per la prima volta dal 1850, una diminuzione della speranza di vita in Europa e anche in Italia: un fenomeno comunque già esaurito nel 2021. Anche i dati sulle principali cause di morte nei vari Paesi rivelano grandi disparità nei livelli e stili di vita. Nei Paesi in via di sviluppo si muore soprattutto per malattie legate alla denutrizione e alle scarse condizioni igienico-sanitarie, oppure per la mancanza di cure mediche di base: infezioni polmonari, Aids, dissenteria, malaria, complicazioni del parto. Nei Paesi avanzati, invece, le principali cause di morte sono le malattie cardiovascolari (come infarti e ictus), i tumori e il diabete, cioè malattie causate da fattori di rischio come l eccesso di alimentazione, la mancanza di attività fisica, il fumo e l abuso di alcol, che riflettono lo stile di vita dei Paesi avanzati. 31

Tempo, spazio, storia - volume 2
Tempo, spazio, storia - volume 2
Da Roma imperiale all'anno Mille