14 LA FINE DELLA REPUBBLICA

chiave di lettura La vittoria di Cesare nella guerra civile contro Pompeo tra il 49 e il 48 a.C. e la sua nomina a dittatore perpetuo sancirono, di fatto, la fine della repubblica. L’omicidio di Cesare alle idi di marzo del 44 a.C. non segnò il ritorno alla normalità, ma anzi fu all’origine di altri quattordici anni di guerre e lotte intestine a Roma e nei suoi vari possedimenti, delle quali furono protagonisti Ottaviano e Antonio. Dopo aver sconfitto i cesaricidi, essi si divisero il potere e le province. Lo scontro finale tra i due, nel 31 a.C., si concluse con la vittoria di Ottaviano e l’inizio di una nuova fase della storia romana.

TEMPO

SPAZIO

STORIA

49 a.C.

Fiume Rubicone, attuale Emilia-Romagna

Cesare e le sue legioni varcano il pomerium. Inizia la guerra civile

48 a.C.

Farsalo, Tessaglia

Decisiva vittoria di Cesare ai danni dell’esercito di Pompeo

46 a.C.

Tapso, Nord Africa

Vittoria di Cesare sui pompeiani

45 a.C.

Munda, Spagna

Vittoria di Cesare sui pompeiani

45 a.C.

Roma

Cesare si fa nominare dittatore perpetuo

44 a.C. (15 marzo)

Roma

Cesare viene assassinato

43 a.C.

Roma

Secondo triumvirato (Ottaviano, Antonio e Lepido); Antonio fa uccidere Cicerone

42 a.C.

Filippi, Macedonia

Ottaviano e Antonio sconfiggono i cesaricidi. Spartizione delle province

31 a.C.

Azio, Grecia occidentale

Decisiva vittoria navale di Ottaviano nella guerra contro Antonio

30 a.C.

Egitto

L’Egitto viene conquistato e diventa provincia romana. Fine dell’età ellenistica

L’ORA DI GEOGRAFIA

All’interno di questo capitolo, a partire dagli argomenti di Storia, incontrerai i seguenti temi di Geografia:

  • Un pianeta in guerra, pp. 505-512

Tempo, spazio, storia - volume 1
Tempo, spazio, storia - volume 1
Dalla Preistoria alla crisi di Roma repubblicana