Ti racconto la Storia - volume 3

LA RIVOLUZIONE DEL 1905 I problemi interni furono aggravati dalla disastrosa sconfitta subita nella guerra contro il Giappone per il controllo della Manciuria ( p. 79). Così nel gennaio 1905 il popolo insorse, esasperato dal forte aumento dei prezzi dei prodotti alimentari. A San Pietroburgo la polizia sparò su un corteo pacifico di manifestanti, provocando oltre cento morti. In seguito a quest episodio, ricordato come la domenica di sangue , nel paese dilagarono rivolte e scioperi, e per reprimerli fu impiegato l esercito. Alla guida della rivoluzione si posero i soviet (parola russa che significa consiglio ), formati dai rappresentanti di contadini, borghesi, operai e intellettuali. I drammatici eventi della domenica di sangue del 1905 a San Pietroburgo in un quadro di un pittore russo del tempo. studio con metodo Memorizzo GENNAIO 1905 Domenica di sangue Colgo le relazioni Sottolinea nel testo la causa che scatenò la rivoluzione antizarista del 1905. LO ZAR CONCEDE LA DUMA In seguito alle proteste, lo zar fu costretto a convocare un assemblea, la Duma (Parlamento), formata da rappresentanti provenienti da tutte le regioni e nazionalità dell impero. Tuttavia, di fronte alle richieste da parte della Duma di una profonda riforma, l imperatore decise di scioglierla e ne convocò altre tre, a suffragio sempre più ristretto, nell intento di privare quest organo di ogni potere. L OPPOSIZIONE ALLO ZARISMO Da quel momento la lotta politica si svolse in modo essenzialmente clandestino, per sfuggire alla polizia dello zar. Uno dei principali partiti politici era il Partito dei Cadetti, fondato nel 1903, che rappresentava la borghesia liberale e puntava a trasformare lo zarismo in una monarchia parlamentare. Al mondo contadino si rivolgeva invece il Partito socialista rivoluzionario, nato nel 1900, che chiedeva la distribuzione della terra a chi la coltivava. Infine vi era il Partito operaio socialdemocratico russo, diviso al suo interno fra una corrente sostenitrice delle riforme e una corrente rivoluzionaria che puntava all abbattimento del regime zarista. LA RIFORMA AGRARIA Per assicurare la stabilità sociale, fra il 1906 e il 1910 fu avviata una riforma agraria che puntava a formare uno strato di contadini proprietari di terre, i kulaki. La riforma ebbe però successo solo in parte; la grande massa dei contadini continuò a vivere in miseria. studio con metodo Comprendo Rispondi. - Chi erano i kulaki ? _____________________________________ _____________________________________ _____________________________________ CAPITOLO 3 L Europa e il mondo nell età degli imperi 75

Ti racconto la Storia - volume 3
Ti racconto la Storia - volume 3
Dal Novecento a oggi. CAPITOLO DEMO: 5 - La Prima guerra mondiale