COSTRUISCI I TUOI SAPERI FONDAMENTALI

COSTRUISCI I TUOI SAPERI FONDAMENTALI LEGGO, ASCOLTO E RIPASSO 1 L aumento della popolazione mondiale e la crescita delle città. A inizio Novecento la popolazione mondiale raggiunse 1 miliardo e 700 milioni di persone. Le città crebbero e cambiarono volto, con una separazione netta tra il centro, dove abitavano i ceti più ricchi, e le periferie, dove si trasferivano i lavoratori delle industrie. Fra il 1870 e il 1914 più di 20 milioni di persone, soprattutto dall Europa del Sud e dell Est, emigrarono negli Stati Uniti in cerca di lavoro. 2 I cambiamenti nella società. Tra Ottocento e Novecento nacque la società di massa: un numero crescente di persone ora abitava in città, possedeva gli stessi beni, aveva accesso all istruzione (considerata un diritto di tutte le classi sociali), partecipava alla vita politica e civile, condivideva le stesse esperienze. All interno della borghesia si sviluppò il ceto medio, formato da funzionari, impiegati, insegnanti e liberi professionisti, che aveva un reddito più alto della classe operaia. 3 I cambiamenti nella politica. Grazie a una serie di riforme elettorali che allargarono il diritto di voto, aumentò il numero di persone che poteva partecipare alla vita politica: nel 1914 in quasi tutti gli Stati occidentali era entrato in vigore il suffragio universale maschile. Le donne, invece, continuarono a essere escluse dal voto, ma il movimento femminile delle suffragette (da suffragio , cioè voto ) riuscì nel 1918 a far riconoscere il diritto di voto alle donne in Gran Bretagna. 4 I movimenti sindacali e i partiti politici moderni. Alla fine dell Ottocento in Gran Bretagna e in Germania fu approvata una legislazione sociale, cioè un insieme di leggi a difesa dei lavoratori. Grazie alla diffusione dell istruzione, si sviluppò l opinione pubblica, cioè la fascia di popolazione che leggeva i giornali per informarsi sulle vicende contemporanee. Nacquero inoltre i partiti moderni: i primi furono quelli socialisti, che seguivano le teorie sulle lotte di classe di Karl Marx (marxismo) e che nel 1889 si unirono nella Seconda internazionale. 5 La Chiesa e la questione sociale. Anche nel mondo cristiano si formarono associazioni e cooperative per far fronte ai bisogni dei lavoratori. Nell enciclica Rerum Novarum del 1891, papa Leone XIII affermò che i lavoratori avevano diritto a un giusto salario. L enciclica spinse i cattolici all impegno politico e sorsero così in Europa i primi partiti cattolici. 6 La Belle époque, tra fiducia nel progresso e nuove inquietudini. Gli anni della Belle époque , fra il 1870 e il 1914, furono in Europa un periodo di pace e di ottimismo, grazie anche alla fiducia nel progresso tecnico e scientifico. Alcune teorie misero però in crisi questa fiducia: la teoria della selezione naturale di Darwin, semplificata e distorta, portò all affermazione di idee razziste; la teoria della relatività di Einstein mise in discussione le certezze sui concetti di spazio e tempo; la psicoanalisi di Sigmund Freud mise in luce l esistenza nell individuo di forze inconsce e irrazionali. 58 UNIT 1 Il mondo tra Ottocento e Novecento Audio RIPASSO

Ti racconto la Storia - volume 3
Ti racconto la Storia - volume 3
Dal Novecento a oggi. CAPITOLO DEMO: 5 - La Prima guerra mondiale