4. Il boom dei trasporti

4 Il boom dei trasporti UN MONDO PI UNITO Negli anni della Seconda rivoluzione industriale fu costruita una rete mondiale di vie di comunicazione che permise di superare ostacoli naturali, come le montagne e gli oceani, far circolare merci e persone a una velocità mai vista prima, popolare terre fino ad allora disabitate. Le distanze si accorciarono: le persone potevano ora spostarsi in uno spazio molto più vasto rispetto al passato, che comprendeva interi continenti. LO SVILUPPO DELLE FERROVIE La rete ferroviaria mondiale passò da 210 000 chilometri nel 1870 a 790 000 nel 1900. In Europa lo sviluppo più notevole si ebbe in Russia, dove l estensione delle ferrovie aumentò di sei volte; fra il 1891 e il 1904 fu realizzata la Transiberiana, che univa Mosca e Vladivostok, sul Pacifico. Seguivano, per ampiezza delle reti ferroviarie, Germania, Austria-Ungheria, Francia e Italia. L Orient Express compì il suo primo viaggio da Parigi verso Istanbul nell ottobre 1883: per la prima volta un treno veloce collegava l Europa occidentale con quella sudorientale, percorrendo più di 3000 chilometri. Progettare e realizzare ferrovie richiedeva un investimento di denaro enorme e l applicazione di tecnologie complesse: per questo motivo, furono soprattutto i grandi gruppi industriali privati a lavorare in questo settore. Anche gli Stati finanziarono la costruzione di ferrovie, dato il ruolo strategico che avevano per lo sviluppo dei mercati, per il controllo dei territori e per scopi militari (il trasporto degli eserciti in caso di guerra). L espansione delle ferrovie favorì la crescita dell industria siderurgica perché rotaie, locomotive e carrozze dei treni erano costruite in acciaio. I PROGRESSI NELLA NAVIGAZIONE I piroscafi, le grandi navi a vapore costruite in ferro e in acciaio e alimentate a carbone, consentivano di trasportare velocemente una grande quantità di merci e un gran numero di passeggeri: alla fine dell Ottocento compivano la traversata dell Atlantico dall Europa al Nord America in circa dieci giorni, rispetto al mese che occorreva per le imbarcazioni a vela. 28 UNIT 1 Il mondo tra Ottocento e Novecento Un affollata stazione ferroviaria alla periferia di Vienna, capitale dell Austria, a fine Ottocento. In molte città europee, in seguito all enorme sviluppo delle ferrovie, furono costruite grandi stazioni, che divennero il simbolo del progresso e della modernità. studio con metodo Comprendo Scegli la risposta corretta. Tra il 1870 e il 1900 la rete ferroviaria mondiale: a. rimase uguale. b. raddoppiò. c. aumentò più del triplo.

Ti racconto la Storia - volume 3
Ti racconto la Storia - volume 3
Dal Novecento a oggi. CAPITOLO DEMO: 5 - La Prima guerra mondiale