3. Le conquiste della chimica e della medicina

3 Le conquiste della chimica e della medicina LA CHIMICA APPLICATA ALL INDUSTRIA Le scoperte nel campo della chimica permisero, a partire dalla fine dell Ottocento, grandi progressi in vari settori di produzione. Nell industria tessile furono introdotti i coloranti artificiali al posto di quelli naturali (come le radici delle piante). In agricoltura i fertilizzanti chimici, impiegati in sostituzione del concime naturale, resero più produttive le coltivazioni. L industria farmaceutica iniziò a produrre dal 1897 l aspirina, un antifebbrile e antidolorifico dal costo contenuto, che sarebbe diventato il farmaco più consumato del XX secolo. Per la costruzione di strade e per lo scavo di gallerie e miniere fu utilizzata la dinamite, un potente esplosivo inventato nel 1867 dal chimico svedese Alfred Nobel. In seguito la dinamite fu usata anche come arma; per evitare che il suo cognome fosse associato solo a uno strumento di distruzione, nel 1901 Nobel istituì un premio, che viene ancora oggi assegnato ogni anno a personalità che si distinguono nella letteratura, nella scienza, nell economia, nell impegno per la pace. LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI Nell industria alimentare furono ideati nuovi metodi per la refrigerazione e la conservazione degli alimenti. Grazie all invenzione delle celle frigorifere, nel 1879 vi fu il primo trasporto di carne congelata attraverso l Atlantico. La scoperta del processo di pastorizzazione (così chiamato dal nome dello scienziato Louis Pasteur), che sfrutta il calore per uccidere i germi, permise la conservazione del latte, della birra, del vino. LA LOTTA CONTRO LE EPIDEMIE: I VACCINI Tra Ottocento e Novecento l Europa e il mondo erano ancora frequentemente colpiti da malattie infettive contagiose, come il colera e la peste, che provocarono epidemie con centinaia di migliaia di vittime. Utilizzando il microscopio, il francese Louis Pasteur e il tedesco Robert Koch identificarono i microrganismi responsabili di queste malattie (patogeni). Pasteur arrivò così a mettere a punto il metodo della vaccinazione: egli capì che, se a una persona si somministrano in forma indebolita i microrganismi portatori di una malattia, il suo organismo reagisce formando degli anticorpi che rendono la persona immune, cioè resistente, a quella malattia. Il vaccino fu sperimentato da Pasteur prima sugli animali e in seguito, nel 1885, sugli esseri umani per combattere la rabbia, provocata dal morso di cani ammalati, e il tetano, malattia causata da un batterio che infetta tagli e ferite. 26 UNIT 1 Il mondo tra Ottocento e Novecento Una confezione di dinamite, inventata da Alfred Nobel. studio con metodo Colgo le relazioni Rispondi a voce in massimo 2 minuti. - Quali conseguenze ebbero nella vita quotidiana i progressi dell industria alimentare? Lo scienziato francese Louis Pasteur fu il fondatore della moderna microbiologia, la scienza che studia i microrganismi.

Ti racconto la Storia - volume 3
Ti racconto la Storia - volume 3
Dal Novecento a oggi. CAPITOLO DEMO: 5 - La Prima guerra mondiale