3. La macchina a vapore

3 La macchina a vapore

L’invenzione di James Watt

Al perfezionamento della macchina ideata da Newcomen si dedicò per molti anni un ingegnere scozzese, James Watt, che lavorava presso l’università di Glasgow. Nel 1769 Watt realizzò un modello che riduceva di quattro volte il consumo di combustibile, grazie soprattutto a una sua invenzione: il condensatore, un recipiente separato dalla macchina in cui veniva condensato il vapore. Sfruttando dunque l’energia termica, prodotta dal calore del vapore, la nuova macchina di Watt poteva produrre energia meccanica, cioè far muovere e funzionare gli ingranaggi di altri macchinari a essa collegati.

Per realizzare esemplari funzionanti del suo modello, Watt aveva però bisogno di denaro: un ricco imprenditore, Matthew Boulton, credette nel suo progetto e lo finanziò. Fu così che nel 1775 venne realizzato il primo esemplare di macchina a vapore.

La rivoluzione dei trasporti

Fra tutte le invenzioni che contraddistinsero la rivoluzione industriale, quella di James Watt fu certamente la più importante: la sua macchina a vapore venne in breve introdotta in tutti i settori (per esempio in quello tessile, con la realizzazione del filatoio a vapore) e cambiò la vita delle persone, soprattutto per l’utilizzo che se ne fece nel sistema dei trasporti.

La macchina a vapore è infatti alla base della locomotiva, antenata dei moderni treni, e fu montata anche sulle imbarcazioni, nei primi modelli di navi e battelli a vapore. Non a caso, l’Inghilterra fu il primo paese al mondo a dotarsi di un’estesa rete ferroviaria, che rese più semplici e veloci sia i viaggi delle persone sia lo spostamento di materie prime e di merci. Anche i fiumi si rivelarono una via di comunicazione e di trasporto assai utile, al punto che di molti venne modificato il corso, dando vita a vari rami e canali.

Risale al 1804 il successo del primo esperimento di una locomotiva in grado di trasportare 10 tonnellate di minerale e 70 passeggeri alla velocità di 8 chilometri orari, mentre fu l’ingegnere americano Robert Fulton a realizzare il primo battello a vapore, nel 1807.

studio con metodo

▶ Organizzo le informazioni


Completa la mappa sulle cause della Prima rivoluzione industriale con i termini elencati.


imprenditori – tessile – macchina a vapore – manodopera – agricola


Ti racconto la Storia - volume 2
Ti racconto la Storia - volume 2
Dal Rinascimento alla fine dell’Ottocento