3. La crisi economica: le manifatture e i mercati

3 La crisi economica: le manifatture e i mercati

inghilterra e province unite: il tessile e il commercio

La maggiore produttività del settore agricolo permise a Inghilterra e Province Unite di crescere moltissimo anche in altri settori economici. I proprietari terrieri, sempre più ricchi, poterono non solo ampliare i propri possedimenti, ma anche investire i loro soldi in altre attività, soprattutto nella produzione di  manufatti e nel loro commercio internazionale. L’Inghilterra in particolare divenne nel Seicento la prima produttrice a livello mondiale nel settore tessile, superando lo storico primato che gli Stati italiani avevano sempre avuto in questo settore.

Le concentrazioni di ricchezza, ovvero la nascita di un ristretto gruppo di proprietari terrieri e imprenditori sempre più ricco, ebbe però anche conseguenze sociali negative: tanti contadini inglesi furono costretti a vendere le loro terre, non potendo competere con le grandi aziende agricole, e dovettero così andare a lavorare come braccianti per i proprietari terrieri più ricchi, oppure lasciare le campagne e trasferirsi nelle città.

spagna: tasse molto alte e crisi politica

La crisi economica non fu uguale dappertutto: per certe zone d’Europa divenne un’opportunità di crescita, mentre in altre regioni ebbe conseguenze molto più drammatiche e durature.

Nei territori della monarchia spagnola, coinvolti in una serie quasi infinita di guerre nel corso del Seicento, la crisi economica fu acuita da un’altissima pressione fiscale: per finanziare le guerre e pagare i soldati degli eserciti spagnoli, venne imposto un numero crescente di tasse, che spesso colpivano anche beni di prima necessità per la popolazione, come i cereali da macinare o la frutta. I cattivi raccolti e le carestie, inoltre, avevano causato anche un generale innalzamento dei prezzi: diminuendo la disponibilità di un prodotto sul mercato, costava di più comprarlo, proprio perché più difficile da trovare. Come vedremo nel capitolo 7, l’insieme di questi fattori fu una delle cause dello scoppio di diverse rivolte, un aspetto della più generale crisi politica del Seicento.

Ti racconto la Storia - volume 2
Ti racconto la Storia - volume 2
Dal Rinascimento alla fine dell’Ottocento