COSTRUISCI I TUOI SAPERI FONDAMENTALI

COSTRUISCI I TUOI SAPERI FONDAMENTALI

LEGGO, ASCOLTO E RIPASSO

1 La crisi di un grande impero. Dopo aver raggiunto la sua massima espansione tra il I e il II secolo dopo Cristo, l’Impero romano entrò in crisi per la difficoltà di governare e mantenere un territorio così vasto. Aumentarono infatti le spese per l’esercito e l’organizzazione delle province, così come i confini da difendere. Per proteggere i territori, i romani sfruttavano barriere naturali, come montagne e fiumi, e costruivano il limes, cioè un confine formato da una serie di sistemi di difesa, come torri, fossati, terrapieni e accampamenti fissi di soldati.


2 Confini non sicuri, imperatori deboli. A partire dal III secolo le popolazioni germaniche (i “barbari”) che vivevano oltre il fiume Reno cominciarono a entrare sempre più spesso nei territori romani per saccheggiarli. Gli imperatori concessero loro terre in cambio di aiuto contro altre invasioni. Nello stesso tempo l’agricoltura entrò in crisi e ci furono ripetute carestie. Dal 235 al 284 ci fu un periodo di anarchia militare: i generali dell’esercito usavano il potere delle armi per affermarsi sul piano politico, lottando fra loro per scalzare gli imperatori e insediarsi al loro posto.


3 L’Impero si sposta a Oriente. Diocleziano, un generale proclamato imperatore nel 284, riuscì a riportare l’ordine. Per governare meglio l’Impero lo divise in quattro parti, affidate a due augusti e due cesari (tetrarchia, “governo di quattro”). Intorno al 312 l’imperatore Costantino riunificò l’Impero, fondò una nuova capitale a Oriente, Costantinopoli, e rafforzò la parte orientale dell’Impero. Nel 395 l’imperatore Teodosio divise l’Impero tra i suoi due figli: a Onorio andò l’Impero romano d’Occidente, un territorio sempre più in crisi e minacciato dalle popolazioni germaniche; ad Arcadio andò l’Impero romano d’Oriente. LImpero romano d’Occidente non resistette: nel 476 il suo ultimo imperatore, Romolo Augustolo, venne deposto dal generale barbaro Odoacre.


4 Le invasioni dei popoli germanici. La fine dell’Impero romano d’Occidente fu accelerata dalle invasioni germaniche o barbariche del IV-V secolo: queste popolazioni si spostarono verso ovest per sfuggire alle razzie degli unni, una popolazione che arrivava dall’Asia. Le popolazioni germaniche erano molto diverse tra loro, ma avevano dei tratti comuni: erano nomadi o seminomadi ed erano organizzate in tribù, al cui interno i guerrieri ricoprivano i ruoli più importanti.


5 Nascono i regni romano-barbarici. Le popolazioni germaniche si insediarono nei territori che avevano invaso e diedero vita ai regni romano-barbarici, governati dai barbari, ma organizzati sul modello romano, come quello degli ostrogoti in Italia, quello dei franchi in Gallia, quelli dei visigoti e degli suebi nella penisola iberica, quello degli anglosassoni in Britannia. Con il tempo queste popolazioni si convertirono al cristianesimo, che era la religione dominante in Occidente, e questo favorì la loro fusione con le popolazioni latine.

 pagina 63 

ORGANIZZO I CONCETTI CHIAVE

 pagina 64 

VERIFICO LE CONOSCENZE

Scegli la risposta corretta


1 Quale fu la principale causa della crisi dell’Impero romano?

  • a La sua estensione territoriale.
  • b L’anarchia militare.
  • c La crisi economica.

2 In che modo l’imperatore Diocleziano tentò di risolvere la crisi dell’Impero?

  • a Dichiarando guerra ai barbari.
  • b Promuovendo nuove riforme economiche.
  • c Dividendo il territorio.

3 Chi vinse la battaglia di Ponte Milvo?

  • a Costantino.
  • b Massenzio.
  • c Diocleziano.

4 Come si chiamava la città fondata da Costantino in Oriente?

  • a Costantinopoli.
  • b Nicomedia.
  • c Pergamo.

5 Chi emanò l’Editto di Milano?

  • a Costantino.
  • b Diocleziano.
  • c Teodosio.


6 Quale imperatore stabilì definitivamente la divisione dell’Impero?

  • a Costantino.
  • b Teodosio.
  • c Diocleziano.


7 Chi fu il primo imperatore d’Oriente?

  • a Arcadio.
  • b Onorio.
  • c Odoacre.


8 In quale anno i visigoti saccheggiarono Roma?

  • a 410.
  • b 455.
  • c 476.


9 Quale città scelsero gli ostrogoti come capitale del loro regno?

  • a Milano.
  • b Roma.
  • c Ravenna.


10 Su che cosa si basava principalmente la società dei barbari?

  • a La religione.
  • b L’agricoltura.
  • c La guerra.


11 Quale popolo spinse i barbari a spostarsi verso occidente?

  • a I franchi.
  • b Gli unni.
  • c I sassoni.


12 Chi depose nel 476 Romolo Augustolo, ultimo imperatore d’Occidente?

  • a Alarico.
  • b Zenone.
  • c Odoacre.

SVILUPPO LE COMPETENZE

Comprendo

                     1 Completa il testo sulla crisi dell’Impero con i termini mancanti, scegliendoli tra quelli elencati. (paragrafo 1)


barriere naturali limes crisi vasto esercito confini Traiano invasioni spese difesa tasse


Nel corso del III secolo per l’Impero romano iniziò un periodo di ..................................... , che fu determinata principalmente dalle difficoltà di governare un territorio sempre più ..................................... .

Nel 117 d.C., sotto l’imperatore ..................................... , l’Impero raggiunse la sua massima estensione. Sui nuovi territori Roma poteva imporre le ..................................... , ma crescevano anche le ..................................... per mantenere l’ ..................................... e l’organizzazione di un impero sempre più grande.

Data la vastità dell’Impero, era sempre più complesso difendere i ..................................... da possibili ..................................... di popolazioni nemiche: i romani sfruttavano le ..................................... oppure costruivano un sistema di ..................................... con torri, fossati e postazioni fisse di soldati, chiamato ..................................... .

 pagina 65 

                     2 Scegli l’alternativa corretta. (paragrafo 2)


a. L’imperatore Caracalla estese / revocò la cittadinanza romana a tutti gli uomini liberi / schiavi che abitavano nell’Impero.

b. I romani avevano sempre favorito / ostacolato l’accoglienza degli stranieri / schiavi.

c. Nel III secolo iniziò un periodo di crisi / prosperità economica dovuta all’aumento / alla diminuzione dei prezzi degli alimenti.

d. Tra il 235 e il 284 il potere dell’imperatore / esercito si indebolì, mentre acquisì sempre più importanza l’imperatore / esercito; di conseguenza si ebbe un periodo di anarchia militare che durò circa cinquant’anni e si concluse con l’ascesa al potere di Diocleziano / Caracalla.

                     3 Rispondi alle domande. (paragrafo 3)


a. Che cos’era la tetrarchia e da chi fu istituita?

.......................................................................................................................................................................................

.......................................................................................................................................................................................

b. Che cosa stabiliva l’Editto di Milano e da chi fu emanato?

.......................................................................................................................................................................................

.......................................................................................................................................................................................

c. Che cosa fece Costantino per impedire che le campagne si spopolassero?

.......................................................................................................................................................................................

Mi oriento nel tempo

                     4 Abbina gli eventi alle date, scrivendo la lettera corrispondente sotto la data corretta. (capitolo intero)


a. Deposizione di Romolo Augustolo b. Morte dell’imperatore Teodosio c. Battaglia di Ponte Milvio d. Morte di Traiano e. Saccheggio di Roma da parte dei goti


  •    117
  •    312
  •    395
  •    410
  •    476
Mi oriento nello spazio

                     5 Osserva la carta della divisione dell’Impero e svolgi le attività. (paragrafi 3, 4)


a. Colora la legenda.

b. Inserisci sulla carta la capitale dell’Impero romano d’Occidente e quella dell’Impero romano d’Oriente scrivendo i loro nomi.

c. Inserisci sulla carta la città di Milano e spiega a voce perché era il centro del potere dell’Impero d’Occidente.

d. Colora in rosso la zona dell’Europa da cui provenivano le popolazioni germaniche.


Legenda
  •         Impero romano d’Occidente
  •         Impero romano d’Oriente

 pagina 66 

Colgo le relazioni

                     6 Collega ciascun evento della colonna A con la sua causa nella colonna B. (paragrafo 4)


A

B

1. I popoli che premevano ai confini dell’Impero romano furono chiamati “barbari” perché...

a. gli unni si erano spostati verso ovest.

2. Le popolazioni germaniche si spinsero verso occidente perché...

b. erano cavalieri e arcieri molto abili e compivano devastanti razzie.

3. Le popolazioni germaniche affrettarono la fine dell’Impero romano perché...

c. parlavano un’altra lingua.

4. Gli unni erano considerati un popolo pericoloso perché...

d. cominciarono a oltrepassare i confini dell’Impero e a stabilirsi nei suoi territori.

Analizzo una fonte

                     7 Osserva l’immagine e rispondi alle domande. (paragrafo 3)


Questo gruppo scultoreo, che decora il muro esterno della Basilica di San Marco a Venezia, rappresenta il sistema della tetrarchia istituito da Diocleziano.


a. I quattro tetrarchi sono rappresentati a coppie: perché, secondo te, ciascun augusto abbraccia il proprio cesare?

.......................................................................................................................................................................................

b. Che cosa tiene in mano ciascun tetrarca? Secondo te cosa significa questo oggetto?

.......................................................................................................................................................................................

.......................................................................................................................................................................................

c. Secondo te perché solo gli augusti sono rappresentati con la barba?

.......................................................................................................................................................................................

d. Quale messaggio vuole trasmettere questa scultura?

.......................................................................................................................................................................................

Utilizzo il lessico storico

                     8 Associa a ciascuna definizione il termine corretto, scegliendolo tra quelli proposti. (capitolo intero)


editto nomadi anarchia tribù razzia latino abdicazione


Definizione

Termine corretto

a. Mancanza di governo, sinonimo di disordine e assenza di regole certe.

 

b. Rinuncia volontaria al trono da parte di un re o di un imperatore.

 

c. Gruppo sociale che conduce una vita comune, parla una stessa lingua e condivide costumi e tradizioni.

 

d. Una disposizione o ordine scritto proclamato dall’imperatore.

 

e. Attacco violento contro persone e beni di altre popolazioni a scopo di saccheggio dei beni altrui.

 

f. Lingua parlata nel Lazio antico e poi diffusa nell’Impero romano, da cui deriva la nostra lingua.

 

g. Popolazioni o individui che si spostano continuamente, senza stabilirsi in modo definitivo in nessun luogo.

 
 >> pagina 67 

Rielaboro le informazioni

                     9 Completa lo schema sui regni romano-barbarici con i termini mancanti, scegliendoli tra quelli elencati. (paragrafo 5)


franchi Italia latini visigoti barbari religione cristiana


Produco un testo scritto

                     10 In un breve testo di massimo 20 righe descrivi le invasioni germaniche da due punti di vista opposti: prima mettiti nei panni di un uomo o di una donna romani, che consideravano i “barbari” popoli arretrati e rozzi, attratti dalle ricchezze dell’Impero; poi immagina di essere un uomo o una donna di una popolazione germanica, in fuga da altri invasori e alla ricerca di terre da abitare.

COMPETENZE ATTIVE • Debate

La convivenza tra romani e germani

Nei regni che nacquero dopo la fine dell’Impero d’Occidente, romani e popolazioni germaniche tentarono di collaborare e convivere pacificamente, anche se non sempre con successo.


lavoro a gruppi

La classe si divide in due gruppi. Con l’aiuto dell’insegnante, avviate un dibattito sull’identità di un popolo e sull’integrazione tra popoli diversi. Pensate che un popolo debba conservare le proprie tradizioni, lingua e cultura, senza farsi influenzare da quelle degli altri? Oppure che, quando popoli diversi si incontrano, le influenze reciproche siano inevitabili e anzi costituiscano un prezioso arricchimento per tutti?

VERIFICO LE MIE IPOTESI

Adesso che hai studiato l’argomento, riprendi le domande iniziali della rubrica “LE MIE IPOTESI” a p. 39. Le tue risposte erano corrette?

  • I regni romano-barbarici, sorti in territori abitati dai latini in cui poi sopraggiunsero le popolazioni germaniche, furono chiamati così perché nacquero dall’incontro e dalla mescolanza di due popoli diversi.
  • Secondo te da che cosa dipende la riuscita della convivenza e dell’integrazione tra civiltà diverse? Che cosa può permettere a due popoli di stabilire rapporti pacifici?

Ti racconto la Storia - volume 1
Ti racconto la Storia - volume 1
Dal Medioevo all’età moderna