4. GLI SCHEMI MOTORI

01 attivamente 2 OK.qxp_Layout 1 09/02/22 16:04 Pagina 84 4. Gli schemi motori 4. Gli schemi motori 1. Dagli schemi motori di base alle abilità motorie Camminare, correre, saltare, ma anche compiere un gesto atletico di cile come per esempio coordinarsi per colpire una palla in volo: tutti questi movimenti prendono il nome di motricità. la motricità si esprime in un primo momento attraverso gli schemi motori di base, formati da quelle azioni fondamentali per la specie umana che si imparano n da bambini: camminare, correre, rotolare, saltare, arrampicarsi, lanciare, a errare, stare in equilibrio ecc. una volta acquisiti gli schemi motori di base, i movimenti possono essere perfezionati e a nati, diventando anche più complessi ed elaborati. Si sviluppano così le abilità motorie: azioni automatizzate che compiamo con il proposito di raggiungere un obiettivo. Grazie all allenamento, riusciamo ad applicarle sempre più in modo automatico, no a raggiungere un livello superiore di competenza. l abilità sportiva è un abilità motoria speci ca di una disciplina, e si apprende attraverso allenamenti mirati, che non riguardano solo l aspetto sico, ma anche l aspetto cognitivo, quello cioè che ci rende consapevoli di quale movimento fare e quando farlo. SALTARE Il bambino, a un certo punto del suo sviluppo, sperimenta spontaneamente il salto. Istintivamente applica degli schemi motori di base. Col tempo, però, diventa capace di: controllare questa azione secondo delle varianti, come per esempio l ampiezza (saltello o scavalcamento di un oggetto); controllare la direzione (verso l alto, in avanti); controllarne le forme (in alto, in lungo, scavalcando prima con una gamba poi con l altra, a piedi uniti) e di applicare questo schema in diverse situazioni, come per esempio un esercizio o un gioco. Con la ripetizione e l automatizzazione di parti del gesto e del gesto completo può acquisire anche un abilità specifica, per esempio quella del salto in alto, se riuscirà a eseguirlo in maniera corretta ed efficace. Il passo successivo sarà il perfezionamento, con ripetizioni e allenamenti mirati, della tecnica più efficace allo scavalcamento dell asticella in atletica: in questo modo avrà acquisito un abilità sportiva. 84 aspetto cognitivo = aspetto relativo alle facoltà intellettuali

Attivamente Junior
Attivamente Junior
CAPITOLO DEMO: 2. Mi osservo e mi metto in gioco