Attivamente Junior

01 attivamente 2 OK.qxp_Layout 1 09/02/22 15:59 Pagina 59 1. La comunicazione Essa implica una relazione tra emittente e ricevente, cioè parte da qualcuno che vuole trasmettere un messaggio e, per essere e cace, deve essere compresa dal destinatario. I principi della comunicazione sono: si comunica sempre qualcosa, non si può non comunicare; se non comunico, comunico di non voler comunicare; ogni comunicazione ha quasi sempre un contenuto, ma tutte hanno sempre una relazione. passo per crescere o im pr il è e ar ic Comun gli altri. e confrontarsi con lo spazio NELLA COMUNICAZIONE spazio prossemico = lo spazio che ci fa sentire a nostro agio nelle relazioni sociali: ovvero le giuste distanze che manteniamo dagli altri Lo spazio nel quale entriamo in contatto con altri si definisce spazio prossemico. Indica quella distanza che ci fa sentire a nostro agio nelle relazioni sociali, verbali e non verbali, e che dovrebbe far sentire a proprio agio anche gli altri. A seconda del tipo di relazione, questa distanza varia dai pochi centimetri di una dimensione intima (un familiare o un partner) a distanze importanti delle relazioni pubbliche. Per esempio, nei rapporti di amicizia o confidenza la distanza varia da 30 centimetri a 1 metro; in un contatto sociale (un incontro, un colloquio di lavoro, un acquisto in un negozio ecc.) la distanza aumenta da 1 metro a 3 metri, per arrivare a oltre 3 metri negli interventi pubblici, nei comizi, negli spettacoli, dove non c è un rapporto con un singolo ma con un gruppo di persone. 59

Attivamente Junior
Attivamente Junior
CAPITOLO DEMO: 2. Mi osservo e mi metto in gioco