Attivamente Junior

01 attivamente 1 OK.qxp_Layout 1 09/02/22 15:30 Pagina 52 2. Mi osservo e mi metto in gioco GIOCHI DI REGOLE E GIOCHI SPORTIVI A scuola farai giochi di regole , cioè giochi della tradizione o inventati dall insegnante o dai ragazzi (dove ogni situazione sarà adattata ai giocatori, allo spazio a disposizione e al tempo dedicato a quell attività), e giochi strutturati, i giochi sportivi, in cui ci si riferisce a quanto codificato dalle Federazioni Sportive (dove i gesti tecnici, la modalità di gioco e i ruoli seguono i regolamenti federali). Per esempio, se si partecipa a un torneo di pallavolo, le regole della FIPAV diranno come toccare la palla, come fare punto, ciò che si può o non si può fare. Le squadre In tutti i tipi di gioco possono essere formate delle squadre o dall insegnante o dai ragazzi. bene che le squadre siano abbastanza bilanciate, equilibrate secondo il livello di abilità di ogni giocatore. Tutti devono poter giocare, quindi si deve invitare al gioco anche i compagni più timidi e cercare di valorizzare le abilità di ciascuno. Lo spirito del gruppo è importante per creare un clima favorevole e sereno che, integrando le abilità e le caratteristiche di tutti, favorisca un senso di appartenenza e arrivi, divertendosi, allo scopo del gioco. L arbitro Il ruolo dell arbitro può essere ricoperto dall insegnante o da un compagno. Per arbitrare bisogna: conoscere bene le regole del gioco; concentrarsi sul gioco; non farsi in uenzare dai giocatori; sopportare serenamente le critiche. Tutti dovremmo capire e apprezzare il ruolo dell arbitro, così spesso poco considerato. A rotazione sarebbe bene che tutti ricoprissero il ruolo di arbitro: conoscere le regole ci porta a giocare meglio, a diventare uno spettatore corretto, a osservare oggettivamente il comportamento dei compagni durante il gioco e a essere determinati nelle decisioni. 52

Attivamente Junior
Attivamente Junior
CAPITOLO DEMO: 2. Mi osservo e mi metto in gioco