Agenda 2030 – Parità di genere

01 attivamente 1 OK.qxp_Layout 1 09/02/22 15:29 Pagina 48 2. Mi osservo e mi metto in gioco Agenda 2030 Goal 5 Parità di genere Ognuno di noi trascorre gran parte della propria giornata insieme agli altri: in famiglia, a scuola, durante le attività sportive In gruppo cresciamo, ci confrontiamo, a volte ci mettiamo alla prova. L esperienza del gruppo ci porta anche a notare le differenze: siamo alti, bassi, biondi, mori, eleganti, sportivi, maschi, femmine Benché siano stati raggiunti importanti risultati, non possiamo ancora dire che maschi e femmine abbiano uguali opportunità nell ambito dell istruzione, del lavoro e della società in generale. A livello mondiale sono ancora necessari l attenzione e l impegno di tutti perché le bambine, le ragazze e le donne abbiano la possibilità di frequentare la scuola e l università, di svolgere un lavoro dignitoso e soddisfacente, di prendere parte alla vita politica e anche di scegliere liberamente della loro vita affettiva. Per quanto sembri incredibile, in diversi Paesi la differenza tra maschi e femmine incide in ogni aspetto della vita quotidiana: l istruzione delle bambine si ferma dopo la scuola primaria; spesso non hanno ac- cesso alle cure mediche, con evidenti e gravi rischi per la loro salute; i matrimoni sono combinati dalle famiglie, che fanno sposare le figlie di dodici o tredici anni a uomini molto più grandi; molte addirittura subiscono violenze. La parità di genere, cioè la parità tra uomini e donne, a qualsiasi età e in ogni Paese, è un diritto umano fondamentale su cui si basa lo sviluppo pacifico, equo e sostenibile di qualsiasi società. Se tutti abbiamo gli stessi diritti e le stesse opportunità possiamo costruire una società più giusta, sicura, rispettosa dell altro, solidale, in grado di ridurre anche la povertà e le ingiustizie. diritto umano fondamentale = concezione che descrive i diritti inalienabili di ogni persona, per esempio il diritto alla vita, il diritto alla libertà individuale, il diritto a un esistenza dignitosa, il diritto alla libertà religiosa e il diritto di voto ATTIVIAMOCI esercizi e Giochi per conoscersi e collaborare Camminate o correte in ordine sparso in una zona definita della palestra. Quando incontrate un compagno, stringetegli la mano o avvicinate il gomito e pronunciate il vostro nome. Correte in ordine sparso, passandovi una palla. Ogni volta che si riceve la palla bisogna urlare il proprio nome. In gruppi di cinque, disegnate a terra con i vostri corpi la lettera o i gruppi di lettere che indicano l iniziale del nome del/della vostro/a insegnante. 48 A gruppi di tre: uno è sdraiato su un materassino, gli altri due compagni devono trascinarlo fino al punto indicato dall insegnante. Seduti schiena contro schiena, dovete spostarvi trovando un accordo con il compagno per arrivare fino al punto indicato dall insegnante. Tutto il gruppo si sposta a coppie in ordine sparso. Ogni coppia si passa una palla. Al segnale, cambia compagno/a comunicando il tuo nome al momento del cambio.

Attivamente Junior
Attivamente Junior
CAPITOLO DEMO: 2. Mi osservo e mi metto in gioco