Attivamente Junior

01 attivamente 5 OK.qxp_Layout 1 09/02/22 18:14 Pagina 227 3. Giocare insieme per sport Madball Il madball è nato in ambito scolastico a Firenze nel 1997, ma non vi sono ancora campionati regolari. un ottimo strumento educativo perché si basa sul fair play, stimola la correttezza, l onestà e il rispetto. Si gioca anche a squadre miste ed è coinvolgente anche per gli allievi poco reattivi. In Italia esiste una Federazione Italiana Gioco Madball. Campo: Campo di pallacanestro, ma con la rete di pallavolo. Si usa la palla ovale da rugby, che deve essere utilizzata solo con le mani. Squadre: 2 squadre da 6 giocatori ciascuna. Tempi e punteggi: Un canestro vale un punto o un mango (letto mengoo). Si gioca al meglio dei 3 set e ogni set dura 15 . Nel caso in cui un set si chiuda in parità, è previsto un supplementare di 10 che, se si conclude in parità, dà luogo a 10 tiri liberi al canestro. Scopo del gioco: Lo scopo del gioco è realizzare il maggior numero di canestri. Svolgimento del gioco: Ogni squadra deve cercare di lanciare la palla ovale nel canestro avversario e, allo stesso tempo, difendere il proprio canestro dagli attacchi degli avversari. Chi è in possesso di palla può passare o tirare a canestro. Per oltrepassare la metà campo, la palla deve esser lanciata sopra la rete verso un altro compagno, mentre il giocatore deve superarla correndo sotto la rete. I giocatori che non hanno la palla possono spostarsi liberamente su tutto il campo. possibile bloccare l avversario in possesso di palla. Regole del gioco: tutti i giocatori (eccetto chi è in possesso del pallone) possono spostarsi liberamente nel campo; durante il gioco è possibile bloccare l avversario in possesso di palla, cingendolo nella zona tra le spalle e il bacino. Questa azione può durare per non più di 8 ; se dopo 8 la palla non è di nuovo in gioco, questa passa alla squadra avversaria dal punto nel quale è avvenuto il bloccaggio; solo il giocatore avversario in possesso di palla può essere marcato o bloccato, non si può bloccare un avversario senza palla; l avversario non può essere atterrato e/o sollevato; si può tirare a canestro una sola volta nel corso della stessa azione. Fallito un tentativo, la palla deve essere giocata da un compagno; non esiste limite di tempo per il possesso di palla. 227

Attivamente Junior
Attivamente Junior
CAPITOLO DEMO: 2. Mi osservo e mi metto in gioco