Attivamente Junior

01 attivamente 4 OK.qxp_Layout 1 09/02/22 18:02 Pagina 195 1. Sicurezza significa aziende agricole impegnate nella coltivazione biologica e certi cate come tali dagli enti pubblici. Oltre a garantirci freschezza del prodotto e minore uso di conservanti, riducono i costi di inquinamento dovuti al trasporto. Non sprecare il cibo. Usa tutto il cibo disponibile in casa e cerca di non buttarlo mai. La quantità di cibo che i Paesi ad alto reddito sprecano continuamente è molto elevata perché le persone non riescono a fare una giusta previsione di ciò che occorre ed esagerano con gli acquisti. Questa situazione si complica nelle città, dove le condizioni di vita costringono a rifornimenti famigliari periodici e più consistenti. Impara a preparare la quantità di cibo che pensi di mangiare, senza esagerare. Non sprecare cibo signi ca risparmiare le energie e le risorse impiegate nella catena che, dal campo o dalla produzione, porta gli alimenti no alle nostre tavole. inoltre un comportamento di giustizia verso le persone che so rono la fame o la malnutrizione. Controlla la data di scadenza sulle etichette. Per legge, ogni alimento deve riportare la data di scadenza, che è più breve per i cibi freschi e più lunga per quelli secchi o conservati. Oltre questa data, l alimento può alterarsi, perdere i valori nutritivi o divenire tossico. Per essere un consumatore consapevole non dovresti acquistare alimenti che non sei sicuro di consumare entro la data di scadenza, per non essere poi costretto a buttarli. Esistono organizzazioni che si dedicano al recupero dei cibi in scadenza, garantendo il loro consumo immediato e trasformando così un probabile spreco in un comportamento solidale verso i più bisognosi. Non sprecare energia: non lasciare accese lampadine, apparecchi televisivi, radio, computer ecc. quando non li usi. Riduci il consumo: in commercio trovi lampadine a basso consumo energetico che sono ugualmente e cienti, consumano molto meno e, anche se più costose, durano più a lungo. Non sprecare l acqua: non lasciarla scorrere quando ti lavi, preferisci la doccia al bagno, cerca di riciclare l acqua dove possibile (per esempio, l acqua usata per lavare le verdure può essere utilizzata per anna are le piante). Non lasciare mai aperti i rubinetti della doccia o dei lavandini negli spogliatoi della scuola e delle palestre. Riduci l utilizzo di sacchetti di plastica ed evita di acquistare prodotti con un packaging realizzato con materiali poco riciclabili. Quando fai la spesa, porta con te una borsa di tela o comunque riutilizzabile. Cerca di acquistare prodotti sfusi, evitando scatole e vaschette: quando si ritorna dalla spesa e la si dispone nella dispensa e in frigorifero, si rimane spesso sorpresi dalla quantità di confezioni da buttare. Usa carta riciclata: in commercio esistono prodotti e risme di carta ottenuti dal recupero di carta già usata. La qualità e il prezzo sono buoni. Adopera carta già usata (o stampata da un lato) per i tuoi appunti, i tuoi disegni ecc. consumatore consapevole = colui che acquista in base a criteri ambientali e sociali, in particolare la sostenibilità del processo produttivo e distributivo e la correttezza delle condizioni di lavoro della filiera packaging = imballaggio 195

Attivamente Junior
Attivamente Junior
CAPITOLO DEMO: 2. Mi osservo e mi metto in gioco