Agenda 2030 – Acqua pulita e servizi igienico-sanitari

01 attivamente 3 OK.qxp_Layout 1 09/02/22 16:27 Pagina 145 2. Preserviamo la nostra salute! Agenda 2030 Goal 6 Acqua pulita e servizi igienico-sanitari Sarà successo anche a te: genitori, insegnanti e adulti in generale ti hanno ripetuto centinaia di volte di lavarti le mani con acqua e sapone e di farti spesso la doccia. Ti sei mai chiesto il perché di tanta insistenza? Perché l igiene personale è il modo più semplice per prevenire molte malattie, come ci ha insegnato anche la recente pandemia causata dal Covid-19. L igiene delle mani e del corpo blocca il diffondersi di virus e batteri responsabili di diverse patologie che, in tante zone del mondo, colpiscono soprattutto i bambini, ne mettono in serio pericolo la salute e ne causano spesso la morte. Attualmente, 3 miliardi di persone non possono lavarsi le mani con acqua e sapone e un bambino su 5 non ha acqua a sufficienza per le sue necessità quotidiane. Si stima inoltre che entro il 2030 circa 700 milioni di persone potrebbero essere costrette a migrare a causa della scarsità di acqua nei luoghi in cui vivono. L acqua dolce, infatti, rappresenta solo il 3% delle risorse idriche disponibili sul nostro Pianeta e spesso è inquinata dagli scarichi delle città e delle attività umane che la rendono inutilizzabile o pericolosa per la salute. A causa dell incremento demografico e delle attività umane la richiesta di acqua dolce è in costante aumento ma le risorse stanno diminuendo. Anche le conseguenze del cambiamento climatico che si manifestano con eventi meteorologici estremi riducono la sicurezza delle acque dolci, che vengono contaminate durante le alluvioni, i nubifragi ecc. Che cosa puoi fare tu per preservare questo bene indispensabile per la nostra sopravvivenza? Innanzitutto, utilizza l acqua per la tua igiene in modo da mantenerti in buone condizioni di salute, ma stai attento a non sprecarla mai. Per fare una buona doccia non sono necessarie enormi quantità di acqua, come pure per lavarsi le mani o il viso, e ricorda che la doccia consuma meno acqua del bagno; mentre ti strofini i denti con lo spazzolino chiudi il rubinetto; non aprire mai i rubinetti al massimo e chiudili bene per evitare che goccioli insomma, non lasciare scorrere acqua inutilmente! Per richiamare l attenzione su questo problema e sull uso responsabile e sostenibile dell acqua, nel 1992 l ONU ha istituito la Giornata mondiale dell acqua il 22 marzo. Non dimenticare mai che senza acqua non si può vivere né crescere in salute e che l acqua è un bene a cui tutti hanno diritto. 145

Attivamente Junior
Attivamente Junior
CAPITOLO DEMO: 2. Mi osservo e mi metto in gioco