T2 - Il viaggio come scoperta (Apuleio, Metamorfosi)

PERCORSI TEMATICI DI TESTO IN TESTO Il poeta polacco Czes aw Mi osz (1911-2004), premio Nobel per la letteratura nel 1988, fu costretto all esilio prima in Francia, poi negli Stati Uniti per motivi politici. In questa lirica, tratta dalla IV sezione (La natura) del Trattato poetico, il poeta condanna il ripiegamento su sé stesso di chi, preso dal proprio dolore, non si accorge che le esperienze della vita di ciascuno possono essere alleviate se ci si considera inseriti in una dimensione universale. Molto, molto ci sarà rimproverato. Perché, pur potendo, rifiutammo la pace del silenzio, i sogni degni di rispetto sulla struttura del mondo. L attimo eterno non ci attirò come doveva, né la purezza dello stile. Invece volevamo smuovere ogni giorno la polvere dei nomi e degli eventi con le parole, poco badando al loro e nostro svanire, scintillando. Né il marchio d infamia che accettammo era estraneo alle nostre intenzioni: benché malvolentieri, ne pagammo il prezzo. [ ] E tuttavia chi lancia accuse sbaglia se lamentando i mali del presente vede in noi solo angeli caduti nell abisso. (Czes aw Mi osz, Natura, in Trattato poetico, trad. V. Rossella, Adelphi, Milano 2012) FINO A TE Leggi attentamente la poesia di Mi osz, e in particolare i versi: «pur potendo, rifiutammo la pace / del silenzio, i sogni degni di rispetto / sulla struttura del mondo ; «L attimo eterno / non ci attirò ; «Invece volevamo smuovere ogni giorno / la polvere dei nomi e degli eventi / con le parole, poco badando al loro / e nostro svanire, scintillando . Confronta questi versi con quello che Seneca dice a sua madre per esortarla, con la contemplazione delle leggi dell universo, a ridimensionare l importanza che viene attribuita ai luoghi che fanno parte della nostra vita, poi riporta le tue riflessioni in un testo di circa 30 righe. T2 Il viaggio come scoperta Apuleio Metamorfosi II, 1 Protagonista del romanzo di Apuleio, conosciuto come Metamorfosi ma anche come L asino d oro, è Lucio, un giovane greco cresciuto a Roma che si reca in Tessaglia, terra d origine della sua famiglia materna, spinto dagli affari, ma soprattutto dalla curiosità di conoscere una terra famosa per la diffusione delle pratiche magiche: giunto al termine del viaggio nella città di Hypa ta, va a dormire, ospite di un ricco cittadino; il giorno dopo si risveglia in preda all eccitazione, pregustando le meraviglie che lo attendono e proiettando le proprie fantasie su tutto ciò che lo circonda (ma pagherà cara, più avanti nel romanzo, questa sua curiosità per la magia, poiché sarà trasformato in un asino). 5 572 Non appena, fuggita la notte, il nuovo sole portò la luce del giorno, svegliatomi, subito mi alzai dal letto, pieno d ansia e di desiderio di conoscere tutto ciò che è raro e meraviglioso, specie qui in piena Tessaglia, paese che tutto il mondo celebra come culla degli incantesimi dell arte magica. Ricordando poi che la vicenda narrata da Aristòmene, il mio caro compagno di viaggio, era accaduta

Tua vivit imago - volume 2
Tua vivit imago - volume 2
Età augustea