VIVA VOX - L’OROSCOPO DI PROPERZIO

L autore Properzio VIVA VOX L OROSCOPO DI PROPERZIO Nella prima elegia del quarto libro prende la parola (a partire dal v. 71) l astrologo Horos. Nell accingersi a predire a Properzio il futuro che lo attende e l impossibilità di liberarsi dal legame con Cinzia, Horos traccia un breve profilo della vita del poeta (IV, 1, 121-136): L Umbria antica ti genera da illustri Penati (mento forse? o ben ricordo la terra della tua patria?), dove la nebbiosa Mevania1 stilla umidità nei declivi campi, e l umbro lago2 d estate intiepidisce le sue acque, 125 e sulla vetta sorgono le mura dell alta Assisi, mura rese più note dall opera del tuo ingegno. Raccogliesti le ossa del padre, in età non adatta a tale triste incombenza,3 e sei stato costretto a dimorare in un umile casa: infatti mentre molti giovenchi aravano i tuoi campi, 4 130 la triste pertica ti sottrasse gli averi ben coltivati. Poi quando dimettesti dall inesperto collo di adolescente l aurea bolla,5 e al cospetto degli dèi della madre6 indossasti la libera toga virile, allora Apollo ti dettò pochi versi del suo canto, e ti proibì di far risonare le tue parole nel delirante Foro.7 135 Ma tu componi elegie, opera seducente (questo è il tuo campo), affinché la turba degli altri8 scriva seguendo il tuo esempio. (trad. L. Canali) 1. Mevania: l odierna Bevagna, un comune in provincia di Perugia. 2. l umbro lago: potrebbe essere il Trasimeno, ma anche un laghetto più piccolo e meno importante. 3. Raccogliesti triste incombenza: Properzio aveva perso il padre ancora bambino. 4. la triste pertica: lo strumento con cui si misuravano i campi; qui allude alle confische di terreni legate alle guerre civili. 5. l aurea bolla: il ciondolo d oro che portavano i bambini fino al momento dell assunzione della toga virile (v. 132), che avveniva tra i 16 e i 17 anni d età. 6. dèi della madre: cioè i Lari; «della madre perché Properzio era orfano di padre. 7. ti proibì delirante Foro: allusione alla rinuncia, da parte del poeta, alla carriera forense e politica. 8. la turba degli altri: la folla degli altri poeti. Infine, i componimenti del quarto libro (11 in totale) risultano, rispetto a quelli dei libri precedenti, di lunghezza decisamente maggiore: si va dai 48 versi dell elegia IV, 10 ai 150 della IV, 1. L originalità di Properzio La produzione poetica properziana presenta, nei primi tre libri e nelle elegie di argomento amoroso del quarto, tutte le caratteristiche fondamentali proprie del genere elegiaco (à pp. 36-39): la centralità del tema amoroso, la prospettiva soggettiva, la funzione conativa, il tema della scelta di vita. Specifici della poesia properziana sono, invece, due elementi di grande importanza strutturale: l ambientazione quasi esclusivamente cittadina della storia d amore con Cinzia, che prevede, sì, occasionali viaggi e spostamenti, ma nella quale lo scenario costituito dalla Roma notturna resta sempre centrale, sia per la sua costante presenza come sfondo delle vicende narrate, sia perché a esso non viene contrapposto un altrove vagheggiato in qualità di alternativa migliore (come avviene invece con la campagna nel caso di Tibullo); il frequente riferimento all immaginario mitico, in funzione di lente che trasfigura, idealizzandola, la realtà quotidiana (à T3). in breve Rispetto agli altri poeti elegiaci, Properzio introduce due elementi di novità: l ambientazione cittadina e l elemento mitico come trasfigurazione del reale. 407

Tua vivit imago - volume 2
Tua vivit imago - volume 2
Età augustea