Lisia

Repertorio degli autori Autori greci LISIA ca 445-375 a.C. LE OPERE PRINCIPALI Per l uccisione di Eratostene un discorso di difesa ( ) in una causa di omicidio. L ateniese Eufileto aveva sorpreso in casa un certo Eratostene in flagrante adulterio con la moglie e lo aveva ucciso. I parenti avevano accusato Eufileto di omicidio volontario, mentre l imputato si difendeva invocando una legge areopagitica che contemplava fra i casi di impunità l uccisione dell adultero colto in flagrante. Contro Eratostene Si tratta dell atto di accusa che Lisia mosse contro uno dei Trenta Tiranni, Eratostene, che riteneva il diretto responsabile dell arresto e della morte di Polemarco, suo fratello maggiore. Il fatto risaliva all anno 404 a.C., quando il governo oligarchico dei Trenta Tiranni aveva requisito pretestuosamente i beni di alcuni ricchi meteci, tra cui la famiglia di Lisia. L oratore era riuscito a fuggire, mentre il fratello Polemarco, arrestato da Eratostene, era stato sommariamente giustiziato. TEMI Persuasione e manipolazione Nel sistema giudiziario ateniese il processo era incentrato sulla contrapposta ricostruzione della vicenda da parte dei contendenti. Solo la forza dell orazione poteva persuadere i giudici. Perciò i discorsi di Lisia sono costruiti con strategie anche manipolatorie per accaparrarsi il favore della giuria, come l enfatizzazione dei meriti dell oratore, la denigrazione dell avversario, gli appelli di natura emozionale, il ricorso ad argomenti solo apparentemente consistenti (sofismi), l uso tendenzioso dei riferimenti alla legge. Ethopoiea Lisia mostra una capacità straordinaria nel far emergere un ritratto psicologico del cliente tale da influenzare favorevolmente la giuria: si tratta di quell abilità detta ethopoiea , cioè rappresentazione del carattere. Un documento per ricostruire la vita ateniese Si trovano nei discorsi informazioni sulla vita quotidiana ateniese: sono descritte diverse tipologie di abitazioni; le strade e le botteghe della città; la vita matrimoniale; le condizioni di vecchi e giovani, di soldati, di etere, di invalidi, di emarginati. STILE Modello di prosa attica La scrittura di Lisia è asciutta e limpida: ( concisione ) e ( chiarezza ) sono considerate le sue peculiarità. La costruzione dei periodi è equilibrata e dominata da simmetrie; moderato il ricorso a elementi patetici. Il lessico è vicino al registro quotidiano, così da dare un impressione di naturalezza. Per queste caratteristiche e per l uso di un dialetto attico puro fu considerata modello di prosa fin dall antichità 163

Palestra per l’Esame di Stato
Palestra per l’Esame di Stato
Preparazione alla prova di indirizzo del liceo classico