Classe di letteratura - volume 2

60 sopra le spine della vita e sanguino! Un grave peso di ore ha incatenato, incurvato uno a te troppo simile: indomito, veloce ed orgoglioso. V Fa di me la tua cetra, com è della foresta; che cosa importa se le mie foglie cadono come le sue! Il tumulto 65 70 75 A heavy weight of hours has chained and bowed one too like thee: tameless, and swift, and proud. V Make me thy lyre, even as the forest is: what if my leaves are falling like its own! The tumult of thy mighty harmonies delle tue forti armonie leverà a entrambi un canto profondo ed autunnale, e dolcemente triste. Che tu sia dunque il mio spirito, o Spirito fiero! will take from both a deep, autumnal tone, sweet though in sadness. Be thou, Spirit fierce, my spirit! Be thou me, impetuous one! Spirito impetuoso, che tu sia me stesso! Guida i miei morti pensieri per tutto l universo come foglie appassite per darmi una nascita nuova! Drive my dead thoughts over the universe like withered leaves to quicken a new birth! And, by the incantation of this verse, E con l incanto di questi miei versi disperdi, come da un focolare non ancora spento, le faville e le ceneri, le mie parole fra gli uomini! scatter, as from an unextinguished hearth ashes and sparks, my words among mankind! Be through my lips to unawakened earth E alla terra che dorme, attraverso il mio labbro, tu sia la tromba d una profezia! Oh, Vento, se viene l Inverno, potrà la Primavera esser lontana? the trumpet of a prophency! O, Wind, if Winter comes, can Spring be far behind? 58 le spine della vita: i dolori, le soffe- renze che connotano l esistenza umana. 58-59 Un grave peso di ore: il trascorrere del tempo, l abitudine alla vita. 61 com è della foresta: allo stesso modo in cui, soffiando attraverso gli alberi e facendone così frusciare le fronde, il vento rende la foresta una sorta di cetra. 64 leverà a entrambi: susciterà in entram- bi (nella foresta e nel poeta). ANALISI ATTIVA Il poeta e la natura I contenuti tematici Shelley si rivolge con un apostrofe all impetuoso vento occidentale dell autunno, che sente romanticamente simile a sé (uno a te troppo simile: indomito, veloce ed orgoglioso si definisce al v. 60) in quanto Spirito selvaggio (v. 14), e che dunque ritiene possa comprendere il suo cuore tormentato. Il vento assurge infatti a simbolo di una passione irrequieta, come altre volte accade nella produzione di questo poeta con le nuvole, il fiume o il mare. In qualità di cantore della natura, infatti, Shelley raggiunge i risultati più alti quando, attraverso gli elementi di un paesaggio esteriore che diventa presto paesaggio interiore, esprime il movimento e il mutamento. 1. Puoi distinguere, per ciascuna delle prime tre strofe, un nucleo tematico prevalente? 2. Quali sono le azioni compiute dal vento occidentale? 3. Il vento viene definito per ben due volte (v. 1 e v. 14) selvaggio (in inglese wild): alla luce delle tue conoscenze delle teorie romantiche, quali significati assegna a tuo giudizio il poeta a questo aggettivo? 4. Che tipo di paesaggio viene evocato in questi versi? 686 / IL PRIMO OTTOCENTO

Classe di letteratura - volume 2
Classe di letteratura - volume 2
Dal Seicento al primo Ottocento