Dai fatti alla Storia - volume 1

L Europa L E Eu uro rro op opa pa a delle del de d elllle e e monarchie mo m mon on ona arc ar rrc ch hiiie hie e ffe feudali eu uda ud dali e l Oriente d l Or l Or Orrie O ie ien en ntte e | CAP CAPITOLO CA C AP A PIIT ITO TOLO TO LO 3 La partenza dei normanni verso l Inghilterra, dal cosiddetto Arazzo di Bayeux , XI secolo. Commissionato dal fratellastro di Guglielmo il Conquistatore per celebrare la vittoria, l arazzo realizzato con la tecnica del ricamo mostra le fasi dell invasione dal punto di vista dei vincitori normanni. IL CONFLITTO CON L INGHILTERRA Problemi particolari i re capetingi affrontarono nelle relazioni con il Regno d Inghilterra. Proprio il conflitto con gli inglesi fece emergere sempre più evidente l approvazione popolare verso il re dei franchi. Da quando Guglielmo il Conquistatore era diI possedimenti dei Plantageneti in territorio francese venuto re d Inghilterra, nel 1066, si era creata una situazione intricata: essendo anche duca di Normandia, quindi di un feudo in terra francese, il sovrano inglese era vassallo del re dei franchi e gli doveva Hastings B Bouvine Bouvines nes nes es obbedienza e sottomissione, ma nello stesso tempo controllava alcune delle più importanti aree del paese. La situazione si complicò con Enrico II Plantageneto (1133-89), salito al trono inglese portandosi l eredità paterna della contea francese d Angiò, che si aggiunse ai ducati di Normandia e Bretagna; inoltre, poco dopo, essendosi sposato con la duchessa Eleonora d Aquitania, portò sotto il suo controllo anche quel vasto possedimento. Insomma, quasi la metà dei territori francesi erano in mano al re inglese. Possedimenti del re di Francia Vassalli del re di Francia Possedimenti dei Plantageneti QUANDO 1214 Battaglia di Bouvines IL PROCESSO DI UNIFICAZIONE FRANCESE Con l ascesa al trono nel 1180 di Filippo II Augusto (1165-1223) numerosi territori tornarono sotto il controllo della monarchia capetingia. La Normandia, il Maine e l Angiò furono riconquistati. In seguito, con la decisiva vittoria nella battaglia di Bouvines (1214), sbaragliò gli inglesi che furono costretti a restituire i territori contesi. Forte di questi successi, negli anni successivi Filippo riprese anche i territori meridionali del regno, che raggiunse una vasta estensione territoriale, ma soprattutto consegnò alla corona un più solido e compatto dominio. Iniziò allora, con Filippo Augusto, un processo di rafforzamento del potere regio che si realizzò a vari livelli: sul piano territoriale, con le annessioni e con l affermazione di Parigi quale capitale e baricentro del regno; Lingua d o l/d oc Indica l antica lingua letteraria della Francia settentrionale, contrapposta al provenzale antico o lingua d oc, diffuso nel Sud (da cui il nome di Linguadoca dato alla regione di Tolosa). Entrambi termini significano sì . sul piano amministrativo, attraverso l accrescimento dell apparato burocratico; sul piano linguistico, attraverso l affermarsi della lingua d o l in gran parte del paese; sul piano simbolico, grazie all immagine del re come padre che si faceva protettore dei deboli, garantendo loro giustizia contro le offese dei prepotenti. 75 77636R_0000E01_INTE_BAS@0075.pgs 15.09.2021 13:57

Dai fatti alla Storia - volume 1
Dai fatti alla Storia - volume 1
Dal Medioevo all'Età moderna