2 LE MONARCHIE FEUDALI: LA FRANCIA DEI CAPETINGI

L Europa delle monarchie feudali e l Oriente | CAPITOLO 3 Istituto feudale Vassallaggio Beneficio Immunità Atto di sottomissione al signore Bene concesso, divenuto ereditario Dispensa dal controllo pubblico sull attività giudiziaria Feudo RICAPITOLANDO 1 Quali analogie e differenze esistevano tra la signoria fondiaria e la signoria territoriale? 2 Quali motivazioni portarono alla concessione del capitolare di Quierzy e della Constitutio de feudis? Si trattava, dunque, di un legame non più solo di tipo personale ma anche di tipo territoriale fra due poteri: l autorità centrale e quella locale. Era perciò ormai definita la natura del feudo rispetto al beneficio: mentre quest ultimo rappresentava in epoca carolingia un bene concesso dal sovrano come ricompensa per il servizio del suo fedele, ma sempre revocabile, il feudo diventava un bene ereditario e quindi parte del patrimonio di famiglia del vassallo al quale era connesso l esercizio di poteri pubblici. 2 LE MONARCHIE FEUDALI: LA FRANCIA DEI CAPETINGI LA FRAMMENTAZIONE DEI POTERI La dissoluzione dell Impero carolingio e la sua successiva divisione (843) aveva dato origine al Regno dei franchi occidentali (> C0.5). Questo si presentava come un organismo frammentato in cui potenti famiglie aristocratiche, emergenti per capacità militari e possedimenti territoriali, si spartivano le diverse aree del regno esercitando prerogative di natura pubblica in modo del tutto autonomo dal potere centrale. Gli stessi sovrani controllavano solo uno dei tanti principati in cui era suddiviso il regno, l area che si estendeva fra Parigi e la città di Orléans nella valle della Loira. Erano, dunque, accomunati agli altri principi dal fatto di possedere come base del loro potere una signoria territoriale. Gli uni e gli altri si impegnarono a rafforzare questa natura patrimoniale del potere con l obiettivo di creare sistemi unitari quanto più possibile ampi, in cui esercitare l autorità. I principati in Francia (X-XI secolo) Domini dei Capetingi Signorie ecclesiastiche &RQ QH GHO 5HJQR GL )UDQFLD LA FRANCIA DEI CAPETINGI Nel 987 il conte di Parigi Ugo Capeto era diventato re dei franchi, imponendo la sua forza non solo sui patrimoni territoriali già sotto il controllo della famiglia che da lui prenderà il nome, i Capetingi, ma anche sui territori più o meno limitrofi. 73 77636R_0000E01_INTE_BAS@0073.pgs 15.09.2021 13:57

Dai fatti alla Storia - volume 1
Dai fatti alla Storia - volume 1
Dal Medioevo all'Età moderna