APPROFONDIAMO - LUOGHI ED EVENTI - La Confederazione

SEZIONE B | LA TRANSIZIONE ALLA MODERNIT RICAPITOLANDO 1 Quali politiche matrimoniali attuò Federico III d Asburgo e perché possono essere considerate un successo? 2 Che cosa fu stabilito dalla dieta di Worms? Meno fortunati sul piano delle conquiste furono, per l imperatore, gli avvenimenti che videro la nascita della Confederazione elvetica (1499), resasi autonoma dalle mire asburgiche grazie ai successi militari dell efficiente e temibile esercito svizzero (> A ). Anche i tentativi espansionistici verso il regno ungherese e l Italia del Nord si risolsero in una serie di fallimenti. Fu, invece, ancora nella politica matrimoniale che Massimiliano raggiunse i migliori risultati quando, nel 1496, fece sposare suo figlio Filippo con Giovanna la Pazza, futura erede al trono di Spagna, appena unificato (come vedremo nel prossimo capitolo). Massimiliano ottenne la nomina a imperatore nel 1508 ma, pur avendo ottenuto il consenso del pontefice, non fu mai incoronato dal papa. APPROFONDIAMO LUOGHI ED EVENTI LA CONFEDERAZIONE SVIZZERA Si fa risalire l origine della Confederazione a un patto difensivo stabilito nel 1291 tra le comunità (o cantoni) di Uri, Schwyz e Unterwalden, più volte minacciate dalle pretese dei feudatari confinanti, gli Asburgo, in particolare con l imperatore Rodolfo I. Le tre comunità alpine intendevano mantenere l autonomia nel controllo e nello sfruttamento dei pascoli, vera fonte di ricchezza. Nel 1315 la Confederazione sconfisse Federico I d Asburgo a Morgarten, combattendo a fianco dell imperatore Ludovico il Bavaro che in cambio le concesse il riconoscimento giuridico (1316). Il numero dei cantoni confederati aumentò progressivamente, giungendo a otto con il definitivo riconoscimento dell autonomia dei cantoni della Confederazione nel 1388. Da quel momento iniziò una politica di espansione, entrando in lotta con Milano per il controllo delle valli subalpine e contro i Savoia a sud-ovest. Franca Contea merario, che morì ponendo fine alla sua ambiziosa politica di espansione. La fama della fanteria svizzera si diffuse in tutta Europa e i vari principi fecero a gara nell assoldarli come mercenari. I fanti elvetici combattevano armati di alabarde e picche ed erano dotati di grande abilità nel disporsi sul fronte di battaglia, costituendo formazioni compatte ma in grado di modificare rapidamente assetto in base alle necessità. Con la pace di Basilea del 1499 la Confederazione si emancipò definitivamente dall Impero, allora nelle mani di un altro Asburgo, Massimiliano I. Le origini della Confederazione elvetica Impero L. di Costanza San Gallo Appenzell Solothurn Grazie alla compattezza e unità, la Confederazione acquisì potenza soprattutto per merito delle sue milizie mercenarie, che riuscirono a opporsi validamente alle truppe di Francia, dell Impero e del Ducato di Borgogna. Proprio contro quest ultimo avversario si confermò la potenza militare della Confederazione: dopo averlo battuto più volte, nel 1477 a Nancy gli svizzeri sconfissero definitivamente Carlo il Te- Costanza Thurgau Erguel UNA POTENZA TEMIBILE Sciaffusa Neuchatel Berna L. di Neuchàtel Friburgo Hohensax Zug Morgarten Lucerna 1386 Einsielden Grafsch ft Gersau Schwyz Glarus Sargans P fers Unterwalden Cora Uri Leventina L. di Ginevra Bormio Saanen Ginevra Sion Wallis Ducato di Savoia &DQWRQL IRQGDWRUL QH ;,,, VHFROR Locarno Bellinzona L. di Locarno L. di Como Varese Como $JJUHJD]LRQL QR DO Territori soggetti agli Asburgo d'Austria Sondrio Lugano L. di Lugano $JJUHJD]LRQL QHO ;,9 VHFROR Chiavenna Repubblica di Venezia Ducato di Milano Battaglia 218 77636R_0000E01_INTE_BAS@0218.pgs 15.09.2021 15:39

Dai fatti alla Storia - volume 1
Dai fatti alla Storia - volume 1
Dal Medioevo all'Età moderna