5 L’IMPERO IN DECLINO

SEZIONE B | LA TRANSIZIONE ALLA MODERNIT 5 Sigillo della Lega anseatica. Particolarismo Comportamento politico orientato a difesa degli interessi particolari contro quelli generali, caratterizzato dalla ricerca di indipendenza politica ed economica rispetto al potere centrale. L IMPERO IN DECLINO LA FRAMMENTAZIONE DELL IMPERO Già con Federico II, nella prima metà del Duecento, era venuto meno il disegno di tenere unite le due entità territoriali più importanti dell Impero, l Italia e la Germania (> C4.5). Il fallimento era stato conseguenza dei conflitti con i comuni italiani in cerca di autonomia, ma anche nel territorio tedesco si era accentuata la tendenza al particolarismo, con il proliferare di principati territoriali laici ed ecclesiastici, in cui a esercitare i diritti regali era il principe e non l imperatore. Tra questi poteri locali un ruolo importante ebbero le città. La loro crescita economica, grazie alle attività mercantili nel Nord Europa, aveva favorito una serie di accordi reciproci, dando vita anche alla formazione di leghe, la prima delle quali era stata fondata nel 1161 con il nome di Hansa (> C1.4). In origine si trattava di accordi che davano forza organizzativa e strumenti difensivi ai mercanti per affrontare meglio la concorrenza, ma grazie al loro potere economico assunsero anche funzioni di governo. Nel 1358 si giunse alla creazione della Lega anseatica realizzata fra le città i cui interessi gravitavano principalmente sul Nord della Germania, nell area fra il Mar Baltico e il Mare del Nord, formando un unità politica e commerciale autonoma rispetto al potere imperiale (> A ). Città e traffici della Lega anseatica Lavoro sulla carta Golfo f di Botnia Lago g Ladoga L adogaa 1 Quali Stati erano interessati dalle principali rotte commerciali? 2 Quali città costiere erano coinvolte nei traffici del Mar Baltico? Cavalieri a rii teutonici Mare del Nord Maar Mar Ma Baltico B aall ccoo Russiaa 3 A quali Stati appartenevano le città che costituivano la Lega anseatica? Principali città appartententi alla Lega anseatica o sedi commerciali Principali rotte commerciali &RQ QH GHOO ,PSHUR DALL INTERREGNO AGLI ASBURGO Per tradizione, il titolo imperiale (come quello papale) era assegnato per elezione. Anche quando si trattava di ratificare l erede di una dinastia, era un assemblea di principi tedeschi a scegliere il re di Germania, poi nominato re dei Romani , cioè imperatore. Durante il grande interregno furono eletti al trono esponenti di famiglie aristocratiche provenienti da aree periferiche dell Impero, con l evidente intento di non concedere larghi spazi di potere alla corona imperiale, anzi di limitarne sempre più la funzione. Gli stessi eletti poi si indebolivano territorialmente in seguito alle concessioni e ai doni che erano costretti a fare per ottenere la carica o per mantenere le alleanze con i vari principati. A questo periodo di instabilità politica pose fine l avvento al trono nel 1273 di Rodolfo I d Asburgo (1218-91), appartenente a una potente casata di feuda212 77636R_0000E01_INTE_BAS@0212.pgs 15.09.2021 15:39

Dai fatti alla Storia - volume 1
Dai fatti alla Storia - volume 1
Dal Medioevo all'Età moderna