CIAK - Il nome della rosa

SEZIONE B | LA TRANSIZIONE ALLA MODERNIT RICAPITOLANDO 1 Quali erano i motivi dello scontro tra Giovanni XXII e i frati spirituali? 2 Quali erano i fattori di debolezza del l Impero? aveva entrate fiscali relativamente ridotte, che limitavano le sue capacità militari e quindi la possibilità di far valere il proprio dominio; doveva mediare costantemente le sue scelte con i potentati territoriali. Mentre l Impero si dibatteva tra questi forti limiti, le monarchie nazionali si andavano organizzando con ben altri poteri. IL NOME DELLA ROSA la fine di novembre del 1327: in un abbazia benedettina tra le Alpi piemontesi si dovrà svolgere una delicata disputa tra i francescani, sostenitori delle tesi pauperistiche e alleati dell imperatore Ludovico il Bavaro, e i delegati della curia avignonese di papa Giovanni XXII. Su incarico dell imperatore giunge anche il frate Guglielmo da Baskerville, ex inquisitore francescano, accompagnato dal novizio Adso da Melk. Nell abbazia iniziano a verificarsi misteriose morti, sulle quali Guglielmo si mette a indagare, su richiesta dell abate, rimasto colpito dalle sue notevoli capacità logiche e deduttive. La pellicola aveva il difficile compito di tradurre in immagini un libro, quello di Umberto Eco, ricco di riferimenti letterari, storici, religiosi e filosofici; sceneggiatori e regista scelgono di realizzare un opera dall indubbio impatto visivo, che si concentra principalmente sull aspetto investigativo della vicenda. Va citato, infine, il cast quasi perfetto. La scelta di protagonisti e comprimari risulta molto efficace, soprattutto per la galleria di personaggi grotteschi, deformi e inquietanti che contribuisce in maniera determinante all atmosfera generale del film. Nel 2019 il regista Giacomo Battiato ha realizzato o una trasposizione televisiva in otto puntate. I tempi più dilatati hanno consentito un maggiore approfondimento dei temi del romanzo, come la a questione dottrinale oggetto della disputa o la vicenda degli eretici dolciniani. Rispetto alla versione cinematografica, però, non è stata prestata altrettanta cura nella ricostruzione storica e si nota la presenza esenza di diversi anacronismi. TITOLO: Il nome della rosa GENERE: Thriller, storico ANNO: 1986 REGIA: Jean-Jacques Annaud CAST: Sean Connery (Guglielmo da Baskerville), F. Murray Abraham (Bernardo Gui), Christian Slater (Adso da Melk), % % ¬ _ ¬ 9 ¤ da Burgos), William Hickey (Ubertino da Casale), Ron Perlman (Salvatore) PAESE: Italia, Germania, Francia DURATA: 126 minuti GUGLIELMO DA BASKERVILLE (RIVOLTO AD ADSO): Penitenziagite era il motto dei frati dolciniani. ADSO: I dolciniani? E chi erano, maestro? GUGLIELMO: Erano quelli che credevano nella povertà di Cristo. ADSO: Come noi francescani. GUGLIELMO: Sì, ma loro sostenevano che tutti dovevano essere poveri. E massacravano i ricchi! Vedi caro Adso, il passo che separa la tensione mistica dalla violenza della follia è fin troppo breve. 202 77636R_0000E01_INTE_BAS@0202.pgs 15.09.2021 15:37

Dai fatti alla Storia - volume 1
Dai fatti alla Storia - volume 1
Dal Medioevo all'Età moderna