Dai fatti alla Storia - volume 1

Trasformazioni economiche e mutamenti sociali | CAPITOLO 7 Cardatura Una delle operazioni che compongono il ciclo di lavorazione delle fibre tessili; ha lo scopo di districarle per renderle parallele e ¬ ¬ Scardassiere Operaio addetto a pettinare la lana con lo scardasso, strumento costituito da un piccolo supporto di legno su cui sono fissati denti di ferro uncinati. RICAPITOLANDO 1 Quali ceti furono coinvolti nella jacquerie guidata da tienne Marcel? 2 Quali provvedimenti determinarono lo scoppio della ribellione in Inghilterra? 3 Quali erano le rivendicazioni portate avanti dai ciompi a Firenze? rilevante era la rappresentanza delle quattordici Arti minori, che comprendeva la maggioranza degli artigiani e commercianti, cioè il popolo minuto (> C4.2). L Arte della Lana, la più potente fra le Arti maggiori, esercitava un controllo rigido sui lavoratori del settore tessile. Tra essi i più svantaggiati erano i cosiddetti ciompi , termine spregiativo con cui si indicavano gli operai addetti alla cardatura della lana e in genere la manodopera poco qualificata: lavoravano nelle botteghe artigiane con salari molto bassi e non godevano del diritto di organizzarsi in corporazione. Proprio i ciompi si sollevarono, appoggiati dalle Arti minori, dandosi un programma che prevedeva, oltre ad aumenti salariali, la creazione di un Arte autonoma che consentisse loro di partecipare al governo cittadino per tutelare i propri interessi di fronte ai datori di lavoro. Ai primi di luglio del 1378, sotto la guida dello scardassiere Michele di Lando, assediarono il palazzo del podestà e si impadronirono del potere, dando vita a tre nuove Arti (dei Ciompi, dei Tintori e dei Farsettai, cioè sarti), alle quali furono attribuite cariche di governo. Il nuovo governo cittadino così costituito era però lacerato dallo scontro fra i lavoratori salariati e i proprietari di botteghe laniere, indisponibili verso i diritti pretesi dai ciompi. Le contrapposizioni fecero giungere a termine quell esperienza dopo poche settimane. Con la soppressione delle nuove Arti e la cancellazione delle concessioni effettuate si concluse, nel 1382, una rivolta che aveva visto confluire istanze sociali, rivendicazioni economiche e di diritti politici. A Firenze il potere si concentrò sempre più nelle mani dell oligarchia mercantile. Le rivolte in Europa nel Trecento Lavoro sulla carta Mare dell Nord Mar Baltico 1 Indica se le affermazioni sono vere o false. a La maggior parte delle rivolte urbane si svolse all interno dell Impero germanico. V F b Nell area delle Fiandre le rivolte si esaurirono nell arco di 15 anni. V F c La Linguadoca fu investita da rivolte urbane e contadine. V F d Nell le de France si verificarono rivolte urbane dal 1340 al 1400. V F 2 Quali ceti furono coinvolti nella jacquerie guidata da tienne Marcel? Aree di rivolta contadina Mar Mediterraneo Rivolte urbane 1340-1375 1375-1400 &RQ QH GHO 6DFUR 5RPDQR ,PSHUR Carta INTERATTIVA 181 77636R_0000E01_INTE_BAS@0181.pgs 15.09.2021 15:42

Dai fatti alla Storia - volume 1
Dai fatti alla Storia - volume 1
Dal Medioevo all'Età moderna