Dai fatti alla Storia - volume 1

SO DI fusa in Cina e in Europa. Sottolineare l origine esatta non è solo un esercizio accademico: si ripercuote sulla xenofobia che a volte accompagna le epidemie. Nonostante l origine della Morte Nera sia spesso associata a topi e pulci, il vettore originale fu con maggiore probabilità un mammifero, come la marmotta (Marmota Blumenbach) o il grande gerbillo (Rhombomys opimus Lichtenstein). [ ] probabile che una pulce abbia punto una marmotta o un grande gerbillo, e che il roditore abbia poi trasmesso il batterio a un umano. Nel 1894 un altra pandemia di peste bubbonica originò dalla provincia cinese sudoccidentale dello Yunnan, e si diffuse poi a Canton e Hong Kong, raggiungendo Mumbai nel 1896. Per il 1900 aveva raggiunto i porti di ogni continente, portata da ratti infetti che viaggiavano sui piroscafi, lungo le rotte dei commerci internazionali. In trent anni l epidemia uccise, solo in India, 12 milioni di persone. E fu così che iniziarono a diffondersi i cliché xenofobi: le vignette satiriche e le copertine dei giornali californiani raffiguravano cino-americani mentre mangiavano topi vivi in abitazioni sporche e affollate. Come ha scritto Jessica Hauger [ ] l idea che i cino-americani rappresentassero una minaccia per la sanità pubblica spinse le autorità di San Francisco a mettere in quarantena Chinatown1 e a effettuare controlli e sgomberi anticostituzionali durante l epidemia di peste del 1900 . Allo stesso modo, il Ministero della Salute di Honolulu mise in quarantena la Chinatown della città, bruciando la ME O A L ES T V ER STA spazzatura e innescando un incendio che distrusse 4000 abitazioni. L epidemia da COVID-19 ha suscitato nuovi interessi per la Morte Nera. Un articolo del Washington Post avverte che trattare il coronavirus come la Morte Nera è pericoloso , sostenendo che in questo modo si tramanderebbe una falsa storia dell epidemia , secondo la quale le epidemie seguirebbero sempre la stessa traiettoria, sui grafici, e avrebbero lo stesso grado di gravità. [ ] La storia si ripete [ ] Se il passato recente può insegnarci qualcosa, che si tratti di SARS, MERS2 o COVID-19, è che bisogna affrontare queste epidemie in modo proattivo3, dando maggiore importanza alla prevenzione , afferma Peter Daszak, esperto in ecologia delle malattie, in un articolo pubblicato di recente sul New York Times. Le società moderne trattano le pandemie come catastrofi, aspettando che si presentino e poi reagendo e sperando di trovare presto un vaccino. Questo, sostiene Daszak, è un approccio sbagliato. 1 Chinatown: il quartiere cinese delle città occidentali. 2 SARS: (Severe acute respiratory syndrome, sindrome respiratoria acuta grave), pandemia scoppiata alla fine del 2002; MERS (Middle East respiratory syndrome, sindrome respiratoria medio-orientale), nel 2012. 3 proattivo: capace di anticipare i problemi. COMPRENSIONE E ANALISI Quali malattie, verificatesi nel corso del tempo, sono passate dagli animali all uomo? Quale ipotesi di trasmissione animale è legata all origine della Morte Nera del Trecento? Quali altri epidemie di peste sono riportate nell articolo oltre quella del 1348? Per quali motivi il contagio da Covid-19 ha generato nuovi interessi per le epidemie precedenti? PRODUZIONE Elabora un testo argomentativo di circa 30 righe nel quale, in base alle conoscenze acquisite, analizzi: in che modo le epidemie hanno generato fenomeni di xenofobia; per quali motivi è pericoloso paragonare le attuali epidemie alla peste nera del Trecento; quali approcci ritieni, alla luce delle recenti esperienze, siano più praticabili ed efficaci per contrastare le future epidemie. Dai un titolo al tuo elaborato. 173 77636R_0000E01_INTE_BAS@0173.pgs 15.09.2021 13:33

Dai fatti alla Storia - volume 1
Dai fatti alla Storia - volume 1
Dal Medioevo all'Età moderna