CIAK - Francesco

La cultura, le mentalità e i gruppi sociali | CAPITOLO 5 FRANCESCO TITOLO: Francesco Francesco è morto e santa Chiara raduna i seguaci per ricordarne la vita. Grazie a un lungo flashback, il film mostra il percorso di Francesco d Assisi che, da giovane ricco e spensierato, decide di abbandonare tutti i suoi averi per dedicarsi a una vita in totale osservanza del Vangelo. La scelta risulta difficile, lo scontro con la famiglia e soprattutto con il padre Pietro Bernardone è inevitabile. Ma il cammino intrapreso, inizialmente in solitudine, suscita la curiosità e l ammirazione di tante persone che desiderano seguire i passi del giovane. Francesco deve così fare i conti con un gruppo sempre più folto di seguaci, non sempre facili da gestire, che chiedono una regola da seguire. Ma la Regola dettata da Francesco è oggetto di dure critiche: gli stessi frati la considerano eccessivamente severa mentre le alte gerarchie ecclesiastiche sollevano sospetti sulle intenzioni del frate di Assisi. Decisivo è il viaggio a Roma, che porterà all approvazione della Regola da parte di Innocenzo III. L ultima fase della vita è la più dura. Lasciato l ordine alla guida del fedele frate Pietro, Francesco decide di ritirarsi sui monti con frate Leone, in solitudine. Liliana Cavani realizza un film duro, a tratti violento, con l intenzione di dare una ricostruzione il più possibile realistica e lontana a da toni celebrativi. celebrativi Appare l aspetto umano di Francesco, in bilico tra le delusioni e le sofferenze del mondo terreno e la gioia dell amore verso Dio. Nella cornice di un Umbria ventosa, fredda e umida mida (splendidamente fotografata) Mickey Rourke dona a al santo la sua fisicità e i suoi muscoli ma, grazie a una recitazione molto misurata, risulta credibile come folle visionario, innamorato di Dio. GENERE: Biografico, drammatico, storico ANNO: 1989 SCENEGGIATURA: Liliana Cavani, Roberta Mazzoni REGIA: Liliana Cavani CAST: Mickey Rourke (Francesco), Helena Bonham Carter (Chiara), Andréa Ferréol (Pica Bernardone), Nikolaus Dutsch (Cardinal Colonna), Peter Berling (Vescovo Guido), Hanns Zischler (Papa Innocenzo III), Paolo Bonacelli (Pietro Bernardone) PAESE: Italia, Germania DURATA: 158 min FRATE: Come posso somigliare a te? FRANCESCO: Tu devi annunciare pace. Ma prima la pace devi averla tu, nel cuore, in te stesso. Approfondisci I Fioretti di San Francesco Francesco infatti aveva steso una sua regola originaria molto esigente, particolarmente attenta al valore della povertà, al punto da vietare ogni possesso di beni per i frati minori, come lui stesso volle chiamare, in segno di umiltà, i suoi seguaci: essi potevano guadagnarsi da vivere solo con le elemosine o con il lavoro, senza poter mai ricevere denaro. Un simile rigore non trovò il consenso di tutti i frati, che vedevano nella radicalità francescana un eccesso. Alcuni proposero, dunque, di alleggerire lo spirito di totale povertà voluto da Francesco: furono coloro che costituirono la corrente dei conventuali, come vennero successivamente chiamati, in senso dispregiativo, perché disposti a vivere nei conventi e non alla maniera del fondatore; spirituali erano chiamati, invece, coloro che si attenevano alla regola originaria. Con il passare del tempo la corrente intransigente fu messa in minoranza, grazie anche al sostegno dato dai pontefici ai conventuali . Il divieto di proprietà fu aggirato dalla Santa Sede 139 77636R_0000E01_INTE_BAS@0139.pgs 15.09.2021 13:28

Dai fatti alla Storia - volume 1
Dai fatti alla Storia - volume 1
Dal Medioevo all'Età moderna