T2 LAT ITA - Una spregiudicata fanciulla di Taranto

DALLE ORIGINI ALLA CONQUISTA DEL MEDITERRANEO T2 Una spregiudicata fanciulla di Taranto tratto da Tarentilla (fr. 63 Traglia) latino italiano La Tarentilla è la più celebre commedia di Nevio, dai cui frammenti è possibile ricostruire a grandi linee la trama: due giovani si recano dalla campagna in città in compagnia di due schiavi. In breve sperperano tutto il loro denaro e uno dei due, o forse entrambi, si innamora di una ragazza di Taranto, finché non sopraggiungono dalla campagna i rispettivi padri per ricondurli sulla retta via. Il frammento qui riportato, il più lungo e il più famoso in nostro possesso, descrive alcuni atteggiamenti che la spregiudicata fanciulla mette in atto di fronte ai suoi ammiratori. Metro: settenari trocaici 5 Quasi pila in coro ludens data tim dat se et communem facit. Alii adnu tat, alii adnictat, alium amat, alium tenet. Al bi manus est occupata, alii pervellit pedem; anulum dat alii spectandum, a labris alium invo cat, cum alio cantat, atta men alii dat digito litteras. Come al gioco della palla, si porge dandosi a vicenda e si concede a tutti: a uno fa cenni, a un altro ammicca; fa l amore con uno, tiene stretto un altro; ha la mano occupata con uno, un altro stuzzica col piede; a uno fa ammirare l anello, a un altro parla con il movimento delle labbra; mentre canta con uno, a un altro traccia lettere col dito. (trad. A. Traglia) 1-6. Quasi pila litteras pila: ablativo di mezzo. in coro: nella schiera . data tim dat: allitterazione* e figura etimologica*. Data tim, reciprocamente , è un termine tecnico del gioco della palla usato anche da Plauto. Alii alii alium alium: duplice anafora* e poliptoto*. Nota inoltre che le prime sette parole del v. 3 sono legate dalla allitterazione della a. pervellit pedem: di nuovo un allitterazione. dat spectandum: lett. dà da vedere . : le parentesi uncinate indicano che si tratta di un integrazione, cioè di una parola aggiunta per colmare una lacuna dei manoscritti. dat digito litteras: l espressione si può riferire sia al linguaggio dei gesti sia a segni tracciati con il dito sul tavolo del banchetto. Nota l allitterazione dei suoni dentali d e t in dat digito. Analisi del testo Una girandola di gesti seducenti In questo frammento neviano della Tarentilla, il poeta descrive in maniera divertita e vivida il comportamento poco serio di una giovane, probabilmente la ragazza di Taranto che dà il titolo alla commedia. Partendo da una metafora*, quella del gioco della palla, comunemente usata nel mondo antico per descrivere la frivolezza di costumi delle etère (le accompagnatrici, dotte e ben educate, dell antica Grecia), Nevio traccia nei suoi versi una vera e propria girandola di gesti, tutti volti alla seduzione. Sono elementi tratti da un tipo 96 di comunicazione non verbale, quella della gestualità amorosa, che avrà molto successo nella letteratura latina: Ovidio, per fare un esempio, ne imiterà da vicino gli elementi (Amores I, 4, 20: verba leges digitis, verba notata mero, «leggerai parole con le dita, parole scritte con il vino , che ricorda il v. 6). Tutto il passo è costruito su strutture binarie, nelle quali predominano le figure di suono. Dal punto di vista sintattico prevale una struttura asindetica*: accostati senza congiunzioni, si susseguono dodici forme verbali, di cui ben quattro nel terzo verso, che

Tua vivit imago - volume 1
Tua vivit imago - volume 1
Letteratura latina per il triennio. CAPITOLI DEMO: L’età di Cesare; La letteratura della crisi della repubblica; Cicerone.