Tua vivit imago - volume 1

BRANI CRITICI 20 25 30 35 Il libro nero della conquista romana della Gallia lo scrisse Plinio il Vecchio. Nel set timo libro della Storia naturale (9199). un libro nero per usare un espressione ora in voga di straordinaria durezza. Vengono lì messi a paragone i crimini di Cesare con il ben diverso bilancio della lunga carriera politicomilitare di Pompeo. Senza contare i moltissimi morti causati dalla guerra civile, provocata da Cesare col passaggio del Rubi cone, quattro anni di efferata guerra fratricida dovuta all ambizione di un uomo, senza procedere dunque a questa contabilità relativa al conflitto civile, bisogna ricordare scrive Plinio il milione e 200.000 morti massacrati da Cesare al solo fine di conquistare la Gallia. Io non posso porre dice Plinio tra i suoi titoli di gloria un così grave oltraggio da lui arrecato al genere umano . E accusa Cesare di avere per giunta occultato le cifre del grande massacro: non rivelando l entità del massacro causato dalle guerre civili, Cesare ha riconosciuto l enormità del suo crimine (VII, 92). [ ] Il dibattito successivo riguardo la figura di Cesare ruota [ ] intorno alla questione se l ambizione, e non il proposito di aprire il varco ad una nuova storia, abbia rappre sentato in lui la molla per l azione. Come se le due cose fossero davvero distinguibili nell opera di un grande politico. Nel giudizio su Cesare la disputa si è incentrata, nei decenni e nei secoli, intorno alla demolizione della vecchia repubblica che gli viene im putata con elogio o con biasimo, non invece intorno al costo umano della romanizza zione della Gallia. Secoli dopo fu Simone Weil,2 negli scritti della fine degli anni Trenta su Hitler e la politica estera romana, a riportare [ ] l accento su quel massacro: e sulla diversa storia che di quella efferata conquista avrebbero scritto (ove fossero esistiti) storici di origine gallica, non dominati come i Greci del tempo, secondo la Weil da servilismo verso Roma. (L. Canfora, Giulio Cesare: il dittatore democratico, Laterza, RomaBari 1999; 4a edizione 2009) 2. Simone Weil: Simone Weil (1909-1943), scrittrice e filosofa francese di famiglia ebrea, vicina prima al socialismo e al sindacalismo rivoluzionario, poi al cristianesimo in chiave soprattutto mistica. Comprendere il PENSIERO CRITICO 1. Secondo Canfora, quali sono le due motivazioni alla base della conquista della Gallia da parte di Cesare? 2. In che cosa consiste l accusa di Plinio il Vecchio a Cesare? 3. Su che cosa si è incentrato, nel tempo, il giudizio sulla figura di Cesare? Proposte di lettura... Interpretazioni critiche Se vuoi leggere uno studio completo, profondo e aggiornato sulla figura di Cesare in tutti i suoi aspetti (biografico, politico, letterario), puoi procurarti il libro di Luciano Canfora, Giulio Cesare: il dittatore democratico (Laterza, Roma-Bari 1999; 4a edizione 2009). Un recente lavoro di approfondimento sulla figura storica di Cesare è quello di Luca Fezzi, Il dado è tratto. Cesare e la resa di Roma (Laterza, Roma-Bari 2017). Prospettive diverse Puoi leggere i due romanzi più importanti dedicati a Cesare nel Novecento in queste recenti edizioni: Bertolt Brecht, Gli affari del signor Giulio Cesare, trad. di L. Bassi, Einaudi, Torino 2015. Thornton Wilder, Idi di marzo, trad. di F. Pivano, con una nota di L. Canfora, Sellerio, Palermo 2010. 765

Tua vivit imago - volume 1
Tua vivit imago - volume 1
Letteratura latina per il triennio. CAPITOLI DEMO: L’età di Cesare; La letteratura della crisi della repubblica; Cicerone.